Luglio 24th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 


RASSEGNA STAMPA

dei nostri cari amici

SALIMA BARZANTI E MIRCO MARTOREL

67260960_2896054340424084_5191139753050767360_n.jpg

 67605377_2896054383757413_189261620843642880_n.jpg

 

GRAND PRIX GIOVANI, A PIANCAVALLO E’ POKER DEL GS QUANTIN    

 La società bellunese vince quattro gare su cinque a livello maschile nella settima prova della tradizionale rassegna under 18 di corsa su strada. Doppietta della Nuova Atletica Tre Comuni

 

 

Trevigiani in bella evidenza!

Aviano (Pordenone), 21 luglio 2019 – Dominio del Gs Quantin Alpenplus nella 15^ Aviano in Corsa, settima tappa del classico Grand Prix Giovani di corsa su strada, disputatasi nel pomeriggio, a conclusione di una giornata iniziata con la Piancavallo-Cansiglio. La società bellunese si è imposta in quattro categorie maschili su cinque, portando sul gradino più alto del podio Alessandro Sacchet (allievi), Lorenzo De Fanti (ragazzi), Tommaso Gerardini (esordienti A) e Martino Naldo (esordienti B e C). Doppietta per i trevigiani della Nuova Atletica Tre Comuni, con il cadetto Giovanni Lops e l’esordiente A Angela Guerra.      

CLASSIFICHE. MASCHILI. Allievi (3250 metri): 1. Alessandro Sacchet (Gs Quantin Alpenplus) 16’13”, 2. Teo Bincoletto (Atl. Jesolo Turismo) 16’52”. Cadetti (2600 m): 1. Giovanni Lops (Nuova Atletica Tre Comuni) 12’48”, 2. Nicolas De Lorenzi (Gs Quantin Alpenplus) 12’52”, 3. Francesco Bucciol (Nuova Atletica Tre Comuni) 13’29”. Ragazzi (1950 m): 1. Lorenzo De Fanti (Gs Quantin Alpenplus) 8’47”, 2. Fabio Gardenal (Nuova Atletica Tre Comuni) 9’37”, 3. Alessio Roman (Tre Comuni) 9’39”. Esordienti A (650 m): 1. Tommaso Gerardini (Gs Quantin Alpenplus) 3’00”, 2. Marco Freschi (Atl. Dolomiti Friulane) 3’01”, 3. Yahya Chelhaoui (Vittorio Atletica) 3’04”. Esordienti B/C (300 m): 1. Martino Naldo (Gs Quantin Alpenplus) 1’12”, 2. Nicolò Romanin (Podisti Cordenons) 1’13”, 3. Giacomo Polesel (Nuova Atl. Tre Comuni) 1’13”.

FEMMINILI. Cadette (1950 m): 1. Emma Schiavon (Atl. Jesolo Turismo) 10’17”, 2. Jessica Vettor (Atl. Aviano) 10’41”, 3. Claudia Bortoluzzi (Atl. Jesolo Turismo) 11’13”.  Ragazze (1300 m): 1. Melania Rebuli (Atl. Valdobbiadene) 6’45”, 2. Denise Marinello (Atl. Jesolo Turisno) 6’48”, 3. Anna Nardin (Jesolo Turismo) 7’03”. Esordienti A (650 m): 1. Angela Guerra (Nuova Atl. Tre Comuni) 3’07”, 2. Matilda Calgaro (Podisti Cordenons) 3’07”, 3. Francesca Scomparin (Runners Club Agggredire) 3’11”. Esordienti B/C (300 m): 1. Mathilda Mondin (Gs Astra) 1’13”, 2. Sara Cavallin (Atl. Jesolo Turismo) 1’13”, 3. Giulia Endrigo (Atl. Dolomiti Friulane) 1’16”. 

 

-In allegato foto della manifestazione.

………………………………………………

………………………………………………

Luglio 22nd, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

tonon-campionessa.jpg

 

La portacolori di Silca Ultralite Vittorio Veneto a marzo aveva vinto il titolo cadette di corsa campestre
Sofia Tonon si veste ancora di tricolore: è la nuova campionessa italiana di triathlon Youth A
Sul lago di Bracciano (RM) la quindicenne vittoriese vince in volata, con grandi frazioni di bici e corsa


Sofia Tonon è ancora campionessa italiana, questa volta di triathlon, nella categoria Youth A. Spettacolare vittoria ieri, sabato 20 luglio, sul lago di Bracciano, in provincia di Roma, per la 15enne che dopo essere uscita 23esima dal nuoto, ha fatto una grandiosa rimonta nella frazione di ciclismo, per poi vincere in volata, alla conclusione della frazione di corsa a piedi, con il tempo finale di 26’24’’.
Per la portacolori di Silca Ultralite Vittorio Veneto si tratta del secondo titolo tricolore dell’anno: il primo è quello conquistato a marzo, a Venaria Reale, nel torinese, nella corsa campestre, quindi in un’altra federazione, quella dell’atletica leggera.
Sicuramente la frazione di corsa è quella più congeniale alle caratteristiche della studentessa alla scuola enologica Cerletti di Conegliano. In questa stagione vanta le due seconde migliori prestazioni italiane nella categoria cadette nei 1000 (con il crono di 3’00’’50) e nei 2000 (con 6’38’’09 siglato martedì a Trento) in pista.
La cronaca di gara vede Sofia uscire dopo i 300 metri a nuoto (conclusi in 6’28’’), in 23^ posizione, a 28 secondi dalla prima. La vittoriese di nascita e di residenza (scomighese d’adozione) è però velocissima in zona cambio, per la prima transizione, e salita in bicicletta per i 6,6 chilometri della frazione di ciclismo, spinge supportata dalla compagna di squadra Agnese Passone come una forsennata, tanto da recuperare praticamente tutto il distacco dalle capofila. Sigla infatti il miglior tempo con 12’43’’. Vede le avversarie davanti a lei e in zona cambio, per la T2, è ancora una volta precisa e veloce. Esce per gli ultimi 2 chilometri di corsa a piedi, insieme a Giulia Casadei. Le due fanno gara insieme, fino ai 150 metri dall’arrivo quando con un allungo decisivo Tonon si lascia alle spalle la portacolori del TD Rimini e, più lontano, Sara Crociani del TTR.
Nella multidisciplina quest’anno è la seconda medaglia per la biancorossa: ad aprile infatti a Cuneo, nel campionato italiano di duathlon a staffetta, ma nella categoria superiore, quella Junior, Tonon aveva conquistato, insieme ad Andrea Mason, Arianna Zanusso e Filippo Pradella, l’argento. Nella medesima rassegna, nella gara individuale Youth A aveva sfiorato il podio, finendo quarta.
Per quanto riguarda la rassegna tricolore di Bracciano, per Silca Ultralite Vittorio Veneto in questa trasferta tutta al femminile, da segnalare il sesto posto di Viola Pagotto e il 13° di Arianna Zanusso nella categoria Junior, il 12° di Matilde Dal Mas e 17° di Agnese Passone nella categoria Youth A e il 39° di Beatrice Sant tra le Youth B.
“Questa vittoria dimostra che si può vincere nel triathlon non solo provenendo dal nuoto agonistico, ma si può sempre imparare e piano piano migliorare fino a vincere il titolo italiano – commenta il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti – Sofia infatti è nata sportivamente come triathleta, non sapeva nuotare, non sapeva andare in bici ma aveva tanta voglia di correre e di divertirsi. E quel divertimento l’ha trovato nel triathlon. Un plauso anche a tutte le compagne di squadra che bene si sono comportate, in particolare Viola che è salita nel podio allargato della multidisciplina”.

 

……………………………………………………………………………………………………………

VENETO E TOSCANA CONQUISTANO IL TROFEO DELLE REGIONI MASTER

 

Quasi 600 atleti-gara nella quarta edizione della rassegna per rappresentative regionali “over35” che ha visto al via 13 squadre. Due nuovi primati nazionali di categoria

 

Padova, 21 luglio 2019 – Veneto e Toscana trionfano nel Trofeo delle Regioni master. Ieri pomeriggio, sullanello di San Biagio di Callalta (Treviso), nella quarta edizione della rassegna per rappresentative regionali over 35, primo successo al maschile per la selezione veneta che era giunta terza lanno scorso a Misano Adriatico e seconda due anni fa a Salò. Tredici le selezioni in pista, in rappresentanza di 12 regioni più la selezione dellAlto Adige. I padroni di casa hanno chiuso il pomeriggio di gare con 37 punti, precedendo la Lombardia (47) e il Friuli Venezia Giulia (85). Tra le donne, terzo successo (secondo consecutivo) per la Toscana (46,5 punti), davanti allEmilia Romagna (52) e alla Lombardia (62). Quarto il Veneto (64), che si è aggiudicato la classifica combinata (101 punti), lasciandosi alle spalle la Lombardia (109 punti) e la Toscana (144,5). Applausi per lorganizzazione dellAtletica San Biagio. Tra gli intervenuti, il consigliere federale Gerardo Vaiani Lisi. Per il Veneto inizia ora il conto alla rovescia in vista dei Campionati Europei master che si terranno dal 5 al 15 settembre a Jesolo, Caorle ed Eraclea. 

 

CAPORALE DA RECORD Daniele Caporale, friulano dellAtletica Udinese Malignani, classe 1969, sigla lacuto di giornata, saltando prima 4.10 e poi 4.15 nellasta. E la nuova miglior prestazione italiana della categoria SM50. Caporale aveva già saltato 4.11 a febbraio ai campionati italiani indoor di Ancona, realizzando il record nazionale al coperto. Da primato anche la valdostana Maria Luigia Belletti che a San Biagio di Callalta scrive per la prima volta il nome di unatleta nellalbo delle migliori prestazione italiane, saltando 80 centimetri in alto nella categoria SF85. 

 

LA CARICA DEI MILLE – Il lombardo Walter Comper (SM50) apre il pomeriggio, correndo i 200 in 24”21, tempo che vale 1009 punti, davanti al toscano Andrea Benatti (SM45), secondo in 23”39 (1005 punti). Barbara Lah (SF45), in gara con i colori del Veneto, atterra a 11.85 nel triplo (1085 punti), non lontana dalla miglior prestazione italiana di categoria (12.30), realizzata dallex azzurra a metà maggio sulla stessa pedana di San Biagio di Callalta. La toscana Maria Luisa Fancello (SF75) vince il peso con 8.96 (1026 punti), davanti allaltoatesina Waltraud Mattedi, categoria SF55 (10.65, 1013 punti). Poi completa la doppietta aggiudicandosi anche il disco (24.30, 992 punti). La lombarda Manuela Lucaferro (SF55) conquista i 3000 metri di marcia in 170952 (1068 punti). Al maschile, exploit del pugliese Antonio Lopetuso (SM60) che ferma il cronometro a 142702. Per lui, ben 1209 punti, miglior risultato tecnico dellintera rassegna. Il marchigiano Giuliano Costantini (SM70) atterra nel lungo a 4.63 (1017 punti). L’emiliana Maria Lorenzoni (SF60) brilla nei 3000 (12’06”75).       

 

VENETO CHE VINCE – Detto della triplista Barbara Lah, il primo successo veneto di giornata arriva però dallo sprint, grazie al veneziano Cristian Marin (SM45), che vince i 200 in 28”31. Il trevigiano Andrea Meneghin (SM60), dopo i tre ori di categoria conquistati ai campionati italiani di Campi Bisenzio, vince nel martello (45.21) ed è terzo nel peso (12.72). Il veneziano Alfredo Bonetti (SM60) conquista i 3000 in 101728. La trevigiana Lina Costenaro (SF55) totalizza 1000 punti esatti, vincendo lalto con 1.39 prima di fallire lattacco al record italiano di categoria da lei stessa detenuto. Vittoria veneta anche nella 4×400, composta da Luigi Vanzo, Luigi Cicchetti, Valter Brisotto e Giampaolo Cescon  (35354).  Per il Veneto, in totale, sono dunque sei vittorie.

 

  

RISULTATI

PHOTOGALLERY DI EDUARD ARDELEAN         


………………………………………………

………………………………………………

 

 

Luglio 20th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

SABATO A SAN BIAGIO DI CALLALTA IL TROFEO DELLE REGIONI MASTER

 

Quasi 600 atleti, in rappresentanza di 13 regioni, in gara nella prestigiosa rassegna per rappresentative regionali over 35. Domenica la EnegoMarcesina

 

Padova, 19 luglio 2019 Il Veneto si prepara ad ospitare il Trofeo delle Regioni master. Domani, sabato 20 luglio, allo stadio di San Biagio di Callalta (Treviso), andrà in scena ledizione numero quattro della rassegna dedicata alle rappresentative regionali over 35, la seconda a disputarsi in piena stagione agonistica dopo che per i primi due anni la manifestazione si era disputata a fine settembre. Tredici le squadre in pista: Alto Adige, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Valle dAosta e Veneto. Quasi 600 gli atleti-gara. Il programma tecnico della manifestazione, diverso rispetto al 2018, prevede 11 gare maschili (200, 800, 3000, 200 ostacoli, lungo, asta, peso, martello, 3 km di marcia, 4×100 e 4×400) e altrettante prove femminili (200, 800, 3000, 200 ostacoli, alto, triplo, peso, disco, 3 km di marcia, 4×100 e 4×400). Sarà un pomeriggio di sfide appassionate e senza età, che accenderà i riflettori su atleti dal grande passato e, in qualche caso, dallancora illustre presente. Qualche esempio? La padovana dorigine cubana Yusneysi Santiusti Caballero, semifinalista olimpica a Rio de Janeiro, una delle migliori ottocentiste italiane a livello assoluto (è iscritta nella 4×400), Barbara Lah, gloria azzurra del salto triplo, e Marco Quintarelli, martellista per 15 stagioni alle Fiamme Oro. In pista anche molti reduci dai campionati italiani individuali di Campi Bisenzio, come laltoatesino Rudolf Frei, classe 1948, che in Toscana ha siglato la miglior prestazione italiana nei 300 ostacoli della categoria SM70, oppure il trevigiano Andrea Meneghin, tre volte tricolore nei lanci, oltre che responsabile tecnico dei master per il Comitato regionale. Per il Veneto sarà anche una sorta di prologo dei Campionati Europei Master che si disputeranno dal 5 al 15 settembre a Jesolo, Caorle ed Eraclea. Mentre il campionato italiano di società, altro importante traguardo della stagione over 35, andrà in scena il 28 e 29 settembre ad Ariano Irpino (Avellino). Lanno scorso, a Misano Adriatico, trionfarono lEmilia Romagna al maschile e la Toscana in campo femminile, con il Veneto rispettivamente terzo e secondo. Le gare inizieranno alle 14.30, poi saranno quasi sei ore di sfide. Organizza lAtletica San Biagio. ISCRITTI

 

APPUNTAMENTO CON LA ENEGOMARCESINA Domenica 21 luglio, a Enego (Vicenza), si corre la sesta edizione della EnegoMarcesina, gara regionale di Trail Running sulla distanza di circa 21 chilometri. La manifestazione, organizzata dalla società ASD LaEnegoMarcesina (Denis Fincato, tel. 335-1224644), in collaborazione con il Comune di Enego, si svilupperà su un percorso ad anello sulla piana di Marcesina, portando gli atleti nel cuore di una distesa di pascoli ricca di malghe e circondata da boschi di abete rosso. Il tracciato, in parte su asfalto e in parte su sterrato, avrà un dislivello complessivo di 200 metri e toccherà due Comuni (Enego e Grigno) e altrettante province (Vicenza e Trento). Partenza alle 10 dal rifugio Marcesina, nella località omonima. Per ulteriori informazioni: www.laenegomarcesina.it

 

 

PIANCAVALLO-CANSIGLIO, UNA MARATONA D’EMOZIONI   

 

Inizia il conto alla rovescia per l’evento che domenica 21 luglio unirà le due località di montagna lungo il percorso della dorsale panoramica. Quattro le distanze di gara: 42, 30, 21,1 e 10 chilometri. Al via anche il non vedente Tullio Frau. In palio i titoli regionali Fidal di Trail Lungo e Trail Corto. Nel pomeriggio, la 7^ prova del Grand Prix Giovani   

 

Aviano (Pordenone), 19 luglio 2019 – Un mese fa ha corso le 10 miglia dell’Aviano-Piancavallo in poco più di tre ore e mezza. Tullio Frau, non vedente friulano d’origine sarda che ha partecipato a maratone e ultramaratone in ogni angolo del mondo, rilancia la sfida e dopodomani, domenica 21 luglio, sarà al via anche della Piancavallo-Cansiglio. Al suo fianco, anche questa volta, il triestino Ivan Cudin, mito dell’ultramaratona italiana.

 

Per la nuova sfida, Frau ha scelto il percorso di 21,1 chilometri. E, con la sua corsa, lancerà un messaggio forte: non c’è menomazione che non possa essere superata con la forza della volontà. Mentre in Piazzale Della Puppa, al Piancavallo, per tutta la giornata stazionerà un camper adibito ad ambulatorio mobile per la visita agli occhi.        

 

La Piancavallo-Cansiglio, nella sua forma più lunga, si svilupperà per 42,2 chilometri lungo la strada panoramica che collega la conca avianese e il suggestivo altopiano al confine tra le province di Pordenone, Treviso e Belluno.

 

Sarà una vera e propria maratona del cielo, che porterà gli atleti a correre a quota variabile tra i 1300 e i 1500 metri, senza mai offrire dislivelli eccessivi e alternando tratti di asfalto e sterrato. La gara partirà da Piazzale Della Puppa, dove sarà posto anche il traguardo. Quattro i Comuni pordenonesi interessati dal percorso: Aviano, Budoia, Polcenigo e Caneva.

 

“La strada panoramica della dorsale offre un particolare orizzonte che, in giornate limpide, permette di allargare lo sguardo sull’intera pianura da Trieste a Venezia – spiega l’organizzatore della Piancavallo-Cansiglio, Matteo Redolfi -. Considerata la relativa facilità del percorso, la Piancavallo-Cansiglio potrebbe anche diventare un ottimo allenamento in vista degli impegni agonistici autunnali. Sarà una domenica per tutta la famiglia, con spettacoli e divertimento anche per i bambini. Il Piancavallo offre possibilità di svago anche per chi non corre. E comunque le prove su distanze ridotte sono state pensate per venire incontro ad atleti di varia preparazione e obiettivi”.

 

Oltre alla maratona (42,2 chilometri) e alla 21,1 chilometri, la Piancavallo-Cansiglio prevede una gara sui 30 chilometri e una prova di 10 chilometri, ideale per gli appassionati del Nordic Walking. In occasione della Piancavallo-Cansiglio saranno assegnati i titoli regionali Fidal di Trail Lungo (42,2 km) e Trail Corto (21,1 km). Le due prove più brevi (21,1 e 10 km) avranno anche carattere ludico-motorio, saranno cioè aperte a tutti. Fulcro dell’evento, per tutta la domenica, Piazzale Della Puppa. 

 

Oltre 350 finora gli iscritti. Ma le adesioni, chiuse il 17 luglio, riapriranno nel weekend, sabato 20 e domenica 21 luglio, presso la segreteria di gara al Piancavallo. Gli orari di partenza? Alle 8.15 la 42,2 chilometri, alla 9 la 30 chilometri, alla 9.15 la 21,1 e la 10 chilometri competitive e, tre minuti più tardi, le corrispettive prove a carattere ludico-motorio.

 

Nel pomeriggio, il cartellone della Piancavallo-Cansiglio proseguirà con la 15^ Aviano in corsa, coincidente con la 7^ prova dell’edizione 2019 del Grand Prix Giovani, tradizionale rassegna di corsa su strada a livello under 18 che richiamerà al via le miglior speranze del mezzofondo triveneto. Per ulteriori informazioni: www.piancavallo.run.                      

 

………………………………………………

………………………………………………

 

 

Luglio 19th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

 

 

feletto-leo-19.jpg

Liegi: siepisti al primato stagionale

A Naimette-Xhovémont, in Belgio, i mezzofondisti Ala Zoghlami (8:40.12) e Leonardo Feletto (8:40.91) ritoccano i loro migliori crono dell’anno sui 3000 siepi

Atleti italiani in gara al meeting della provincia di Liegi, in Belgio, con tre mezzofondisti impegnati sui 3000 siepi. Nella sua seconda uscita di quest’anno sulla distanza, finisce decimo Ala Zoghlami (Fiamme Oro) in 8:40.12 tallonato dal campione tricolore Leonardo Feletto (Atl. Mogliano), undicesimo con 8:40.91. Per entrambi c’è il primato stagionale, quando mancano ormai pochi giorni agli Assoluti di Bressanone (26-28 luglio). Più dietro Simone Colombini (Aeronautica), al quindicesimo posto in 8:59.33, invece prevale il keniano Wilberforce Kones (8:23.11).

Tra le donne, negli 800 metri, dopo una partenza a ritmi sostenuti Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) perde progressivamente contatto con il gruppo di testa e chiude quinta in 2:06.81 nella gara vinta dalla keniana Emily Tuei (2:02.30). Sul rettilineo dello stadio di Naimette-Xhovémont, il velocista Roberto Rigali (Bergamo Stars) corre i 100 metri in 10.58 (+0.2), dopo il 10.43 dell’ultimo weekend, e così lo sprinter che ha indossato la maglia azzurra ai Giochi Europei di Minsk si piazza al quarto posto, mentre il successo va all’antiguano Cejhae Greene (10.26). 

[RISULTATI/Results]

Foto Fidal/Colombo

……………………………………………………………………………………………………………………………………………..

MEZZOFONDO ESTIVO IN QUEL DI TRENTO - SECONDA TAPPA

Serena Tonon 6’38”09 nei 2000m

su Beatrice Casagrande

Gloria Tessaro prevale in un ricco 1500m.

E Tamassia fa il personale in 3’45”24

 

Nella seconda tappa del premio Mezzofondo Estivo di Trento gran bella vittoria di Sofia Tonon sui 2000m con il quarto tempo cedette trevigiane di sempre, in 6’38”09 su Beatrice Casagrande (figlia d’arte del nostro grande Mauro) che ha chiuso bene in 6’38”37; Giovanni Lazzaro, tra i maschi, ha registrato 6’04”6.

Abbuffata sui 1500m. femminili con Gloria Tessaro a 4’38”40 su Eleonora Lot in 4’41”48, Marta Durante in 4’41”85, Eva Feletto in 4’43”50, Michela Moretton in 4’43”93 e la master Sabrina Boldrin in 4’49”10; si è rivista Erika Lapaine in 4’59”15.

Ottimo Riccardo Tamassia con il suo personale in 3’45”24; bene l’allievo

Nicolò Bedini, miglioratosi fino a 4’00”06.

 

…………………………………………………………………………………………………………..

LORIS TONELLA VINCE A PADOVA

 tonella-loris.jpg

Loris Tonella vince a Padova sugli 80m. e si conferma velocista di razza, siglando 9”07 a pochi centesimi dal suo fresco primato assoluto trevigiano (8”97). Si è migliorata la cadetta Martina Luppi con 10”73. Tempo da capogiro per Sara Foltran, 12”17, peccato perché ventoso. Tra i master soddisfazione sugli 800m. per Luca Pretotto (classe 1972) in 2’11”88.

 

…………………………………………………………………………………………………………..

GABRIELE FANTASIA VINCE LA SUA 25 KM.

fantasia-chouffe-trail-25-km.jpg

La Chouffe Trail in versione 25 chilometri è trionfalmente sua: Gabriele Fantasia ha vinto, impiegando 1h 49. 08.

……………………………………………

Cristiana Follador conquista l’antico Troi degli Sciamani

follador-fregona.png

Fregona Trail Fest: Cristiana Follador è prima al podio

Cristiana Follador è la protagonista del Fregona Trail Fest, la competizione di trail running che si snoda tra il Cansiglio e Fregona.
Partita alle 23.00 di sabato 13 luglio da Piazza Cipriani, percorre 75 km con dislivello positivo di 4700 mt in 12 ore e 9 minuti e arriva prima al traguardo. La sua gioia è immensa.
La gara non è stata facile, ma come ci ha raccontato la stessa Follador del 
Team Evolution - ne è valsa la pena, perché verso le 6.00 del mattino stato correndo in paradiso! - 

Cristiana Follador, energica e sorridente come sempre, è già pronta mentalmente all’ennesima sfida: a fine mese sarà infatti tra i trail runner che affronteranno i difficili 114 km del Monterosa Walser Trail, competizione con dislivello positivo di 8240 m che si snoda tra le valli di Gressoney e Ayas.

 

 

 

………………………………………………

………………………………………………

Luglio 15th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

tamassia-creg-19.jpg

CAMPIONATI VENETI, MOLINAROLO VOLA A 4.25 

 L’astista del Gruppo Atletico Coin ha siglato il miglior risultato tecnico della due giorni che a Vittorio Veneto ha assegnato i titoli regionali assoluti e promesse

 I TREVIGIANI?

15 TITOLI REGIONALI ASSOLUTI E 8 PROMESSE!!!

Vittorio Veneto (Treviso), 14 luglio 2019 – Arriva dalla pedana dell’asta il migliori risultato della due giorni che a Vittorio Veneto ha assegnato i titoli regionali assoluti e promesse: l’ha siglato Elisa Molinarolo (G.A. Coin), saltando 4.25, quarta misura di una stagione che ha già visto l’allieva di Marco Chiarello salire sino a 4.41. Elisa Molinarolo è entrata in gara a 3.90, superando la quota al primo tentativo, poi ha saltato 4.10 alla terza prova e 4.25 alla seconda, prima di sbagliare per tre volta a 4.30. Alle sua spalle, la junior Giada Pozzato (Fondazione M. Bentegodi), salita a 3.70. La ventenne Moillet Kouakou (Atl. Vicentina), in una delle sue non frequenti uscite nei 400, ha fermato il cronometro a 5496. Carol Zangobbo (Assindustria Sport Padova) è stata lunica a superare i 6 metri nel lungo (6.07, +0.9), in una gara che ha visto allopera anche la promettente allieva delle prove multiple Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta): per lei, un 5.88 ventoso (+2.6) e un 5.75 buono anche per le statistiche (0.0). Lallieva Emily Conte (Corpolibero Athletics Team) ha sfiorato il personale nel martello (51.63). Al maschile, ritorno alla vittoria per Jacopo Lahbi (Atl. Mogliano) negli 800 (15135) e applausi dai lanci per il non ancora ventenne Matteo Orian (G.A. Coin), per la prima volta oltre i 60 metri nel giavellotto (60.70), oltre che per Emanuele Cavaliere (G.A. Coin) nel peso (14.80) e Michele Friso (Assindustria Sport Padova) nel martello (60.00).     

 

RISULTATI. 1^ GIORNATA. UOMINI. 100 (+0.5): 1. Francesco Greggio (Assindustria Sport Padova) 1086 (campione regionale assoluto), 2. Paolo Galletta (Assindustria Sport Padova) 1091 (campione regionale promesse).  400: 1. Matteo Bonora (Team Treviso) 4994 (campione regionale assoluto), 4. Gilberto Visentin (Trevisatletica) 5052 (campione regionale promesse). 1500: 1. Riccardo Tamassia (Trevisatletica) 40187 (campione regionale assoluto), 3. Lorenzo Schiavone (Atl. Vicentina) 40299 (campione regionale promesse). 3000 siepi: 1. Marco Bonan (Ana Atl. Feltre) 92235 (campione regionale assoluto), 3. Daniel Turco (Fondazione M. Bentegodi) 94088 (campione regionale promesse). 110 ostacoli (-1.2): 1. Marco Massaro (Assindustria Sport Padova) 1499 (campione regionale assoluto), 3. Pietro Vicentini (Expandia Atl. Insieme Verona) 1528/-1.9 (campione regionale promesse). Marcia (5000 m): 1. Pietro Marchetti (Fondazione M. Bentegodi) 234874 (campione regionale assoluto).  Asta: 1. Daniele Peron (Ass. Atl. Nevi) 4.80 (campione regionale assoluto), 2. Nicolò Toffanin (Atl. Biotekna Marcon) 4.60 (campione regionale promesse). Lungo: 1. Nicola Evangelisti (Gs Fiamme Oro Padova) 6.92/+0.6 (campione regionale assoluto e promesse). Disco: 1. Emanuele Cavaliere (G.A. Coin Venezia 1949) 45.28 (campione regionale assoluto), 5. Lorenzo Peccolo (Atl. Ponzano) 35.51 (campione regionale promesse). Giavellotto: 1. Matteo Orian (G.A. Coin Venezia 1949) 60.70 (campione regionale assoluto e promesse).

 moretton-lot-e-durante.jpg

DONNE. 100 (0.0): 1. Hope E. Esekheigbe (Assindustria Sport Padova) 1211 (campionessa regionale assoluta), 10. Ludovica Basso (G.A. Coin Venezia 1949) 1359/-1.9 in batteria (campionessa regionale promesse). 400: 1. Moillet Kouakou (Atl. Vicentina) 5496 (campionessa regionale assoluta e promesse). 1500: Natascia Meneghini (Trevisatletica) 43645 (campionessa regionale assoluta), 9. Silvia Margherita Sorgon (Atl. Riviera del Brenta) 54257 (campionessa regionale promesse). 3000 siepi: 1. Eleonora Lot (Atl. Ponzano) 110691 (campionessa regionale assoluta), 4. Maddalena Fontana (Atl. Vicentina) 115721 (campionessa regionale promesse).  100 ostacoli (-0.6): 1. Anna Ferrighetto (Atl. Riviera del Brenta) 1539 (campionessa regionale assoluta e promesse). Marcia (5000 m): 1. Beatrice Andreose (G.A. Coin Venezia 1949) 253671 (campionessa regionale assoluta e promesse).  Alto: 1. Martina Leorato (Fondazione M. Bentegodi) 1.71 (campionessa regionale assoluta), 3. Elisa Petrin (Assindustria Sport Padova) 1.60 (campionessa regionale promesse). Triplo: 1. Elena Soligo (Team Treviso) 11.37/+0.7 (campionessa regionale assoluta), 3. Nicol Cavazza (Fondazione M. Bentegodi) 11.19/+1.5 (campionessa regionale promesse).  Peso: 1. Martina Caron (Atl. Vicentina) 13.36 (campionessa regionale assoluta), 3. Micol Scapolo (Lib. Sanp) 12.21 (campionessa regionale promesse). Martello: 1. Emily Conte (Corpolibero Athletics Team) 51.63 (campionessa regionale assoluta), 3. Margherita Rizzetto (G.A. Coin Venezia 1949) 47.20 (campionessa regionale promesse). 

esposito-19.jpg

2^ GIORNATA. UOMINI. 200 (0.0): 1. Mattia Roverato (Ass. Atl. Nevi) 2228 (campione regionale assoluto e promesse).  800: 1. Jacopo Lahbi (Atl. Mogliano) 15135 (campione regionale assoluto), 2. Marco Braga (Atl. Mogliano) 15387 (campione regionale promesse). 5000: 1. Giacomo Esposito (Tornado) 155116 (campione regionale assoluto), 6. Davide Biral (Cus Padova) 163068 (campione regionale promesse).  400 ostacoli: 1. Giacomo Zuccon (Trevisatletica) 5370 (campione regionale assoluto), 2. Lorenzo Corona (Gs La Piave 2000) 5637 (campione regionale promesse). Alto: 1. Tiziano Feletto (Atl-Etica San Vendemiano) 2.02 (campione regionale assoluto), 6. Andrea Santi (Fondazione M. Bentegodi) 1.70 (campione regionale promesse).  Triplo: 1. Francesco Battistella (Atl. Vicentina) 14.84/+1.2 (campione regionale assoluto), 7. Elia Carpene (Lib. Valpolicella Lupatotina) 12.73/+2.0 (campione regionale promesse).  Peso: 1. Emanuele Cavaliere (G.A. Coin Venezia 1949) 14.80 (campione regionale assoluto), 3. Luca Zenoni (Fondazione M. Bentegodi) 13.63 (campione regionale promesse). Martello: 1. Michele Friso (Assindustria Sport Padova) 60.00 (campione regionale assoluto), 3. Francesco Albicini (Fondazione M. Bentegodi) 48.13 (campione regionale promesse). 

 toniutto-carrer-pavan-19.jpg

DONNE. 200 (0.0): 1. Hope E. Esekheigbe (Assindustria Sport Padova) 2507 (campionessa regionale assoluta), 6. Samantha Zago (Trevisatletica) 2610 (campionessa regionale promesse). 800: 1.  Natascia Meneghini (Trevisatletica) 21448 (campionessa regionale assoluta), 7. Eleonora Pasquato (Cus Padova) 22152 (campionessa regionale promesse). 5000: 1. Isotta Mancin (Atl. Riviera del Brenta) 195897 (campionessa regionale promesse). 400 ostacoli: 1. Sofia Faggion (Lib. Sanp) 10304 (campionessa regionale assoluta), 3. Giulia Marin (Team Treviso) 10702 (campionessa regionale promesse). Asta: 1. Elisa Molinarolo (G.A. Coin Venezia 1949) 4.25 (campionessa regionale assoluta), 3. Virginia Scardanzan (Silca Conegliano) 3.60 (campionessa regionale promesse). Lungo: 1. Carol Zangobbo (Assindustria Sport Padova) 6.07/+0.9 (campionessa regionale assoluta), 9. Nicol Cavazza (Fondazione M. Bentegodi) 5.00 (+0.3). Disco: 1. Elena Sartori (Vittorio Atletica) 40.05 (campionessa regionale assoluta), 4. Micol Scapolo (Lib. Sanp) 35.14 (campionessa regionale promesse). Giavellotto: 1. Adele Toniutto (Team Treviso) 41.56 (campionessa regionale assoluta), 2. Angela Carrer (Vittorio Atletica) 40.52 (campionessa regionale promesse). 

RISULTATI COMPLETI  

 

 

 

………………………………………………………………………………………………………….

Altri titoli regionali  Mattia Vendrame (peso) e Leonardo Dei Tos (marcia)

 

………………………………………………

………………………………………………