Settembre 30th, 2020

TREDICESIMA STAGIONE OPEN 2020

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

rassegna stampa

di Mirco Martorel.

 120444773_3998505946845579_5999970935230154939_o.jpg

 120281911_3998505866845587_3107315701849951962_o.jpg

 120388432_3998506133512227_334280056222467557_o.jpg

120424163_3998506040178903_3152391532886496934_o.jpg

…………………………………………………….

…………………………………………………..

Settembre 28th, 2020

TREDICESIMA STAGIONE OPEN 2020

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

feletto-vv.jpg

FELETTO INTERNAZIONALE VINCE

Nei Campionati italiani dei 10.000 metri, a Vittorio Veneto (Treviso), conquistano il successo Valeria Straneo e Osama Zoghlami. Questo il verdetto della rassegna tricolore, inserita nel 29° Meeting Città di Conegliano, al termine di due sfide combattute. Tra le donne in 32:55.25 è il secondo titolo della stagione per l’alessandrina del Laguna Running, che aveva già vinto nella mezza maratona di Verona in febbraio, e anche il secondo della carriera sulla distanza, a 44 anni di età, dopo quello del 2013. Alle sue spalle la campionessa uscente Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle, 33:04.22), in testa nella prima parte, e Giovanna Epis (Carabinieri, 33:16.47). Sorpresa nella prova maschile con il palermitano dell’Aeronautica, più volte azzurro dei 3000 siepi, che al debutto nei 10.000 prevale in 29:07.27 con una volata in rimonta davanti al 22enne bergamasco Sebastiano Parolini (Ga Vertovese, 29:08.07), campione under 23, e a Stefano La Rosa (Carabinieri, 29:08.69) superando nel finale Pietro Riva (Fiamme Oro, 29:12.45), che era nettamente al comando fino a circa duecento metri dall’arrivo. Titolo promesse femminile per Gaia Colli (Atl. Valle Brembana, 35:06.87). Nelle altre gare del meeting in evidenza Leonardo Feletto (Atl. Mogliano), vincitore dei 3000 siepi in 8:32.52 a quattro secondi dal recente personale, mentre il campione italiano del giavellotto Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) firma il primato stagionale con 77,60 e sugli 800 metri il bosniaco Amel Tuka, argento mondiale, si impone in 1:46.98.

DONNE - È di nuovo Valeria Straneo a dettare legge in una rassegna tricolore. Al ritorno in una gara su pista dopo cinque stagioni, la primatista nazionale di maratona vince anche su questo terreno. Per la seconda volta nel 2020 conquista un titolo italiano sotto la guida tecnica dell’olimpionico Stefano Baldini, che si aggiunge a quello della “mezza”, mentre sui 10.000 metri si era già affermata sette anni fa. Il break intorno al settimo chilometro, con l’inossidabile piemontese classe ’76 che prende il largo scavando un margine di qualche secondo per mantenerlo fino al traguardo, in un pomeriggio piuttosto fresco. Nella fase iniziale a tentare la fuga era stata invece Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle), campionessa in carica alla ricerca del bis, guadagnando alcuni metri sulle avversarie tra il secondo e il quarto chilometro, prima del ricongiungimento del terzetto di testa che comprendeva anche Giovanna Epis. Una sfida accesa, ma alla fine la portacolori del Laguna Running esulta in 32:55.25 sulla finanziera trentina che è seconda con 33:04.22, terza invece la veneziana dei Carabinieri nel crono di 33:16.47. Ai piedi del podio la pugliese Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena, 34:16.64), a lungo da sola al quarto posto, mentre è quinta la siciliana Alessia Tuccitto (Gs Lammari) con il personale migliorato di oltre un minuto in 34:23.79 davanti a Raimonda Nieddu (Cagliari Atl. Leggera, 34:44.01). Tra le promesse Gaia Colli (Atl. Valle Brembana, 35:06.87), azzurra della corsa in montagna, si prende il titolo nei confronti di Ilaria Fantinel (Esercito, 35:22.43) e Azzurra Ilari (Atl. Amatori Osimo, 41:00.74). “Non me l’aspettavo - le parole di Valeria Straneo - anche perché era da tanto tempo che non correvo su pista, ma ho sempre tenuto il mio ritmo. Le gambe giravano bene, sono veramente felicissima e soddisfatta. Adesso punto ai Mondiali di mezza maratona di metà ottobre in Polonia, poi alla maratona di Valencia a inizio dicembre con l’obiettivo di centrare il minimo per quella che potrebbe essere la mia terza Olimpiade”.

UOMINI - Sembra tutto deciso per il titolo maschile, quando Pietro Riva (Fiamme Oro) cambia passo dopo sei chilometri e prende un vantaggio consistente. Ma c’è un colpo di scena, perché nell’ultima parte il piemontese rallenta l’andatura e si avvicinano i tre più immediati inseguitori che recuperano a vista d’occhio. All’inizio della curva conclusiva si materializza il sorpasso, con Osama Zoghlami a far valere il suo spunto finale. Specialista dei 3000 siepi, in cui ha indossato la maglia azzurra anche ai Mondiali di Doha, di recente si è migliorato nei 1500 e anche nei 3000 piani. Partiva da outsider, all’esordio su questa distanza, però il 26enne palermitano dell’Aeronautica si ritrova campione italiano. Per l’allievo di Gaspare Polizzi, tecnico del grande Totò Antibo, è il secondo tricolore assoluto dopo quello del cross corto nella scorsa stagione, ma il primo su pista. Notevole il progresso di Sebastiano Parolini (Ga Vertovese), bergamasco classe ’98, che dopo essere già sceso sotto i quattordici minuti nei 5000 metri al meeting di Rovereto qui corre in 29:08.07 per il tricolore under 23 superando nella volata il pluricampione italiano Stefano La Rosa (Carabinieri), 29:08.69, mentre è quarto Pietro Riva (29:12.45). Il pugliese Pasquale Selvarolo (29:24.74) e Nfamara Njie (29:30.49), entrambi dell’Atletica Casone Noceto, completano il podio promesse. “Mi sono divertito - commenta Osama Zoghlami - per questo mio debutto nei 10.000 metri. Ho cercato di tenere d’occhio la testa della corsa e non ho mai smesso di crederci, per chiudere con un bel finale”.

FELETTO OK NELLE SIEPI - Vince e convince Leonardo Feletto sui 3000 siepi. Per il 25enne dell’Atletica Mogliano c’è il successo in 8:32.52 che è la seconda prestazione in carriera, poco distante dal personale di 8:28.33 firmato due settimane fa a San Biagio di Callalta in solitaria. Stavolta il trevigiano risolve in suo favore il duello con il britannico Mark Pearce (8:34.38), allungando a duecento metri dal traguardo prima dell’ultima riviera, per ribadire il suo bel momento di forma. Non prende il via invece Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle), tricolore in carica sulla distanza, mentre si avvicina l’appuntamento con la Festa dell’Endurance di Modena (17-18 ottobre) che assegnerà i titoli italiani del mezzofondo prolungato.

 vandi-vian-vv.jpg

800 PER TUKA E VANDI - Protagonista negli 800 metri Amel Tuka, stella internazionale del pomeriggio: è uno dei big della specialità, vicecampione mondiale nella scorsa stagione a Doha ma anche bronzo iridato a Pechino 2015. Il bosniaco conduce una gara di testa e chiude in 1:46.98 seguito dall’atleta di casa Catalin Tecuceanu (Silca Ultralite Vittorio Veneto, 1:47.91) e dall’azzurro Joao Bussotti (Esercito, 1:48.16). Tra le donne Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) con 2:06.11 precede Irene Vian (Atl. Riviera del Brenta, 2:06.84), poi l’irlandese Iseult O’Donnell (2:07.83) e Giulia Aprile (Esercito, 2:08.74).

tecuceanu-vv.jpg

BONVECCHIO ALLO STAGIONALE - Si conferma in crescita Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) nel giavellotto, che come da tradizione è uno dei piatti forti di questo meeting. Dopo aver conquistato a Padova il suo quarto titolo estivo, il tricolore assoluto migliora ancora il primato stagionale con 77,60 all’ultimo tentativo, incrementando così il 76,37 ottenuto a Rovereto. Nel turno conclusivo arrivano i lanci più lunghi di giornata anche di Matteo Masetti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 68,75) e dello junior Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli, 67,80) che nella recente rassegna di categoria a Grosseto ha sfondato per la prima volta la barriera dei settanta metri. La pluricampionessa italiana Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) spedisce il peso a 15,75, tra gli uomini 16,86 di Andrea Caiaffa (Fiamme Oro). Nell’alto 2,10 di Manuel Lando (Atl. Vicentina) e il decatleta Jacopo Zanatta (Silca Ultralite Vittorio Veneto) si aggiudica il lungo con 7,24 (+1.2).

 zanatta-vv.jpg

File allegati:
-
RISULTATI/Results

……………………………………………………………………………………………………………

zuccon_giovanni_20.jpg

CAMPIONATO PROVINCIALI CADETTI, GIOVANNI ZUCCON VOLA NEI 100 OSTACOLI: 13”3! Aurora Pongiluppi allunga il disco a 26.89     

Treviso, 27 settembre 2020 – Trevisatletica pigliatutto nel campionato provinciale individuale cadetti su pista, andato in scena nel weekend tra Puos d’Alpago e Pederobba. Ben 12, su un totale di 28, i titoli conquistati dal club del capoluogo. Spicca il 133 realizzato da Giovanni Zuccon nei 100 ostacoli. Per il figlio dell’ex azzurra Mary Massarin è la miglior prestazione italiana dell’anno a pari merito con il tempo realizzato dal padovano Triolo. Giovanni, nel weekend, ha anche vinto i 300 ostacoli in 416 e contribuito alla vittoria della 4×100 di Trevisatletica completata da Francesco De Filippo, Diego Capocchini e Alessandro De Lazzari (467). Oltre 400 i partecipanti alla due giorni organizzata dai Comitati provinciali Fidal di Treviso e Belluno. Ora il testimone passa ai Tricolori di categoria, in programma il prossimo fine settimana a Forlì. 

I risultati. 1^ giornata. Cadetti. 80: 1. Luca Tonon (Atl. Ponzano) 97. 1000: 1. Diego Capocchini (Trevisatletica) 2517. 1200 siepi: 1. Aymen El Aamrani (Atl. Pederobba) 3357. 300 ostacoli: 1. Giovanni Zuccon (Trevisatletica) 416. Alto: 1. Nicola Roma (Vittorio Atletica) 1.66. Triplo: 1. Alessandro Vanzella (Atl. Stiore Treviso) 12.48. Peso: 1. Damiano Busatto (VFGroup Atl. Santa Lucia) 11.93. Disco: 1. Damiano Busatto (VFGroup Atl. Santa Lucia) 33.12. Cadette. 80: 1. Harriet Amponsa Agyeku (Atl. Silca Conegliano) 105. 1000: 1. Francesca Piccolo (Atl. Valdobbiadene) 3152. 1200 siepi: 1. Veronica Calesso (Trevisatletica) 4562. 300 ostacoli: Beatrice Buso (Trevisatletica) 495. Lungo: 1. Michelle Santin (Atl. Longarone) 4.83, 2. Eleonora Favaretto (Us Atl. Quinto Mastella) 4.74 (campionessa provinciale). Disco: 1. Aurora Pongiluppi (Trevisatletica) 26.89.

2^ giornata. Cadetti. 300: 1. Samuel Favaretto (Silca Ultralite) 377. 2000: 1. Giovanni Pavanello (Atl. S. Biagio) 6359. 100 hs: 1. Giovanni Zuccon (Trevisatletica) 133. Lungo: 1. Gabriele Simon (Atl. Montebelluna) 5.41. Giavellotto: 1. Alessandro Vanzella (Atl. Stiore Treviso) 43.06. 4×100: 1. Trevisatletica (De Filippo, Capocchini, De Lazzari, Zuccon) 467. Cadette. 300: 1. Ginevra Vedova (Trevisatletica) 433. 2000: 1. Caterina Zorzi (Trevisatletica) 7079. 80 hs: 1. Giorgia Zambon (Gs La Piave 2000) 126, 2. Rebecca Agbortabi (Trevisatletica) 132 (campionessa provinciale). Alto: 1. Elisa Maria Menegotto (Atl. Montebelluna) 1.60. Triplo: 1. Ester Checuz (Atl. Pederobba) 9.65. Peso: 1. Valeria Patricia Da Rif (Gs La Piave 2000) 9.25, 2. Aurora Pongiluppi (Trevisatletica) 8.93. Giavellotto: Giulia Hernandez Broggin (Atl. Montebelluna) 20.53. 4×100: 1. Trevisatletica (Toniolo, Vedova, Buso, Agbortabi) 51”4.

 

-Nella foto: Giovanni Zuccon

 

RISULTATI COMPLETI: 1^ GIORNATA2^ GIORNATA

…………………………………………………………………………………………………………………………….. 

CAMPIONATI REGIONALI DI MARCIA

Piaser, Balasso, Vian, Pivesso e Serena campioni trevigiani!!!

vian-e-vanin.jpg

Nel segno della Vis Abano la domenica di gare che allo stadio di Monteortone ha assegnato i titoli regionali individuali di marcia per tutte le categorie. La società padovana ha fatto gli onori di casa sulla rinnovata pista e si è imposta nella classifica generale di società del Trofeo Meeting Regionale Veneto. A livello individuale applausi per l’allieva della Fondazione Bentegodi, Alexandrina Mihai, che ha chiuso i 5000 metri di gara in 25’01”, e per lo junior del Gs Valsugana, Aldo Andrei, che sulla stessa distanza ha fermato il cronometro a 20’27”9. Circa 130 gli iscritti, compresi gli esordienti impegnati in una prova dimostrativa.

I risultati.

Maschili. Assoluti (5000 m): 1. Aldo Andrei (Gs Valsugana Trentino) 20’27”9, 2. Michele Disarò (Assindustria Sport Padova) 21’40”3 (campione regionale assoluto e promesse), 3. Pietro Marchetti (Fondazione M. Bentegodi) 23’33”5 (campione regionale juniores).

Campioni regionali master. SM50: 1. Siro Pillan (Gs Alpini Vicenza) 29’34”6. SM60: 1. Enrico Olivo (Expandia Atl. Verona) 29’48”0. SM70: 1. Roberto Piaser (Atl. San Biagio) 31’48”9. SM75: 1. Amatore Michieletto (Brema Running Team) 39’08”1. Cadetti (5000 m): 1. Giacomo Bertolazzi (Atl. San Bonifacio-Valdalpone) 26’17”1, 2. Alessio Favaretto (Trevisatletica) 28’09”0, 3. Giulio Bellin (Fiamme Oro) 29’09”0. Ragazzi (2000 m): 1. Massimo Magagna (Fiamme Oro) 11’38”1, 2. Federico Marcassa (Atl. Schio) 12’00”0, 3. Alessandro Tiso (Vis Abano) 12’32”9.

Femminili. Assoluti (5000 m): 1. Viviana Valsecchi (Atl. Lecco Colombo Costruz.) 26’02”9, 2. Lucia Battaglia (Acquadela Bologna) 27’31”6, 3. Silene Marchioro (Atl. Schio) 27’42”3 (campionessa regionale assoluta), 4. Maria Vian (Atl. Ponzano) 28’25”8 (campionessa regionale promesse), 8. Francesca Maria Pivesso (Vittorio Atletica) 32’20”6 (campionessa regionale juniores).

Campionesse regionali master. SF40: 1. Manuela Balasso (Trevisatletica) 33’56”7. SF55: Silene Marchioro (Atl. Schio) 27’42”3.     Allieve (5000 m): 1. Alexandrina Mihai (Fondazione M. Bentegodi) 25’01”0, 2. Agnese Zanatta (Atl. Ponzano) 27’28”4, 3. Anna Pizzolon (Assindustria Sport Padova) 29’06”6. Cadette (3000 m): 1. Maddalena Destro (Assindustria Sport Padova) 16’50”1, 2. Anna Michielin (Atl. Ponzano) 16’55”0, 3. Veronica Dipasquale (Atl. Malignani Lib. Udine) 17’07”9, 4. Sharol Maroso (Asi Atl. Breganze) 17’35”5. Ragazze (2000 m): 1. Ilaria Serena (Atl. Riviera del Brenta) 11’03”8, 2. Alessia Miniutti (G.A. Coin) 11’44”5, 3. Laurentia Mereuta (Atl. San Bonifacio-Valdalpone) 11’58”3. RISULTATI COMPLETI

 

………………………………………………….

………………………………………………….

 

Settembre 23rd, 2020

TREDICESIMA STAGIONE OPEN 2020

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

rassegna stampa

di Mirco Martorel.

 120023910_3975573299138844_7277983428011512601_o.jpg

 120031257_3975573435805497_4525780144012726093_o.jpg

 119990646_3975573602472147_502891318035967796_o.jpg

120079449_3975573372472170_8298432906631745227_o.jpg

…………………………………………………….

…………………………………………………..

 

Settembre 22nd, 2020

TREDICESIMA STAGIONE OPEN 2020

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 borga-oro.jpg

ORO PER REBECCA BORGA

Bronzo a Feletto, Scardanzan e Randazzo!!!

Altri sei ori per il Veneto nella seconda giornata dei campionati italiani juniores e promesse. A Grosseto vola lontano il martello della padovana Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) che, in apertura di mattinata, lancia a 54.20, migliorando il personale di quasi mezzo metro e aggiudicandosi la gara juniores. Ancora sotto i 53 secondi, in quella che è la sua terza gara in tre giorni: giovedì la notte magica del Golden Gala Pietro Mennea, venerdì le batterie dei 400 e poi la finale del giro di pista a Grosseto. La veneziana Rebecca Borga si conferma campionessa italiana promesse e si ripete sotto i 53 secondi, con 52”96, di nuovo non lontana dal personale di 52”84. Rebecca distribuisce al meglio, fa il vuoto e distanzia Elisabetta Vandi (Fiamme Oro) allo stagionale di 53”88. Donna da campionato, se ce n’è una: quando fiuta l’ipotesi di vestire la maglia tricolore, Rebecca Pavan (Assindustria Sport Padova) ci si fionda. È quello che accade a quota 1,83 nell’alto juniores: due “x” sul tabellone, manca soltanto un ultimo tentativo, faccia a faccia con Idea Pieroni (Virtus Cr Lucca). È lì che la veronese d’adozione padovana si galvanizza, eguagliando il primato personale, aggiornato di recente. Sale sul gradino più alto del podio anche Federica Botter, maglia friulana dell’Atletica Brugnera Friulintagli, ma residente a Portogruaro, nel Veneziano. Lancia il giavellotto a 53.35 e conquista il titolo juniores. Infine le due staffette. Assindustria Sport Padova, con Esekheigbe, Carraro, Baccarin e Zanon, vince il titolo juniores femminile della 4×100 (46″69). L’Atletica Vicentina, con Santacà, Avitabile, Frivoli e Guene, le imita al maschile, nella stessa categoria (41″51).

I nuovi campioni italiani promesse e juniores, con i migliori risultati veneti. 2^ GIORNATA. UOMINI. PROMESSE. 400: 1. Alessandro Moscardi (S.E.F. Stamura Ancona) 47”19. 800: 1. Simone Barontini (Fiamme Azzurre) 1’48”61. 110 hs (+0.7): 1. Mattia Montini (Carabinieri) 14”10. Alto: 1. Nicholas Nava (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 2.15, 2. Manuel Lando (Atl. Vicentina) 2.11, 3. Tiziano Feletto (Assindustria Sport Padova) 2.06. Triplo: 1. Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle) 16.72 (+0.8). Disco: 1. Alessio Mannucci (Atl. Livorno) 55”66, 3. Alessandro Pace (Atl. Biotekna Marcon) 47.23.  Decathlon: 1.  Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Avis) 6.897. 4X100: 1. Sport Atletica Fermo 41”42.

JUNIORES. 400: 1. Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) 46”30. 800: 1. Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli) 1’53”37. 110 hs (-1.2): 1. Lorenzo Ndele Simonelli (C.S. Esercito) 13”67. Asta: 1. Ivan De Angelis (G.A. Fiamme Gialle) 5.00. Lungo: 1. Jacopo Quarratesi (Atl. Livorno) 7.42 (0.0), 3. Carlo Santacà (Atl. Vicentina) 7.22 (+1.7). Peso: 1. Carmelo Alessandro Musci (Fiamme Gialle) 20.32. Martello: 1. Gregorio Giorgis (Atl. Lib. Città di Castello) 67.76. Giavellotto: 1. Jhonatam Maullu (Dinamica Sardegna) 71.53. Decathlon: 1. Yoro Menghi (La Fratellanza 1874) 6.942. 4×100: 1. Atl. Vicentina (Santacà, Avitabile, Frivoli, Guene) 41”51.

DONNE. PROMESSE 400: 1. Rebecca Borga (G.A. Fiamme Gialle) 52”96, 2. Elisabetta Vandi (Fiamme Oro) 53”88. 800: 1. Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre) 2’05”22. 100 hs (-0.4): 1. Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) 13”47, 2. Desola Oki (Fiamme Oro) 13”78. Asta: 1. Maria Roberta Gherca (Atl. Velletri) 4.00, 3. Virginia Scardanzan (Atl. Silca Conegliano) 3.80. Triplo: 1. Camilla Grandi (Pro Sesto Atl.) 12.33 (-0.2). 4×100: 1. Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi 46”61

JUNIORES. 400: 1. Laura Elena Rami (Cus Bologna) 54”31. 800: 1. Sophia Favalli (Free-Zone) 2’07”85. 100 hs (-1.1): 1. Veronica Crida (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 14”07. Alto: 1. Rebecca Pavan (Assindustria Sport Padova) 1.83, 3. Rebecca Mihalescul (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 1.77. Lungo: 1. Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon S.S.) 6.60 (+2.4), 2. Veronica Zanon (Assindustria Sport Padova) 6.29 (+0.2). Peso: 1. Ludovica Montanaro (Atl. Gran Sasso Teramo) 13.17, 3. Maya Caon (Atl. Vicentina) 12.96. Martello: 1. Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) 54.20. Giavellotto: 1. Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli) 53.35, 3. Margherita Randazzo (Assindustria Sport Padova) 42.53.  4×100: 1. Assindustria Sport Padova (Esekheigbe, Carraro, Baccarin, Zanon) 46”69.

RISULTATI COMPLETI

 

TRICOLORI JUNIORES E PROMESSE: ZANON DA RECORD (13.84), ALTRI CINQUE TITOLI AL VENETO

Il Veneto fa pokerissimo a Grosseto nell’ultima giornata dei campionati italiani juniores e promesse: altri cinque titoli si aggiungono ai sette conquistati tra venerdì e sabato. Risultato da copertina, la vittoria di Veronica Zanon nel triplo juniores. La padovana di Galliera Veneta firma il record italiano under 20 con 13.84 (+1.8) al terzo salto, dopo aver già migliorato in inverno il primato italiano indoor (13.65). Lo sfila a Benedetta Cuneo, che si era spinta fino a 13.73 nel 2015. E nella lista di sempre delle tripliste italiane bussa alle porte della “top ten”. Non solo il 13.84 (al terzo), ma anche un secondo turno da 13.60 (+1.3) e un 13.67 ventoso (+3.2) al quinto, a riprova della stabilità tecnica raggiunta dalla ragazza allenata da Ormisda De Poli.

“Ci ho provato ed è arrivato - le parole della giovane saltatrice - non mi sono mai focalizzata sui numeri o sui record e ho sempre pensato a saltar bene. Nonostante il rinvio dei Mondiali U20 di Nairobi abbiamo cercato di mantenere la forma ed è la prova che la programmazione funziona”. Per Zanon è la terza medaglia del weekend dopo la vittoria con la 4×100 di Assindustria Sport Padova e il secondo posto nel lungo, a colpi di primato personale (6.29). Sempre nel triplo, Lucrezia Sartori (G.A. Bassano) balza per la prima volta oltre i tredici metri (13.07/+1.9). Un’accoppiata davvero d’oro.

L’Atletica Vicentina ha festeggiato gli ori di Michele Bertoldo nei 400 ostacoli juniores (52”47) e della 4×400 maschile, composta nell’ordine da Marangon, Frivoli, Avitabile e dallo stesso Bertoldo (3’17”88). Ma è targato Vicenza anche il successo di Diletta Fortuna (Carabinieri) nel disco juniores (48.57), dove torna sul podio (terza con 42.89) la padovana Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta), già vincitrice nel martello. Spicca il volo la sorprendente veronese Giada Pozzato (Fondazione Bentegodi), unica a superare i 3.90 nell’asta juniores. Era arrivata a Grosseto con un personale di 3.80, risalente a due stagioni fa, ora è entrata in una nuova dimensione.

Soddisfazione tricolore infine per le Fiamme Oro Padova, con Dalia Kaddari che si aggiudica i 200 juniores (23”46, - 1.4) davanti alla veneziana Elisa Visentin (Atl. Biotekna Marcon, 24”60) che bissa così la piazza d’onore conquistata nei 100. Nella selva di risultati della domenica si segnala anche il curioso doppio podio della Libertas Sanp. Due medaglie nei 400 ostacoli: tra le promesse è argento Arianna Siviero (1’01”31), mentre tra le juniores il bronzo finisce al collo di Sofia Faggion (1’00”98).

I nuovi campioni italiani promesse e juniores, con i migliori risultati veneti. 3^ GIORNATA. UOMINI. PROMESSE. 200 (+0.6): 1. Edoardo Scotti (Carabinieri) 20”95. 400 hs: 1. Alessandro Sibilio (Fiamme Gialle) 50”46. Peso: 1. Alessio Mannucci (Atl. Livorno) 16.70, 2. Alessandro Pace (Atl. Biotekna Marcon) 15.73. Giavellotto: 1. Norberto Fontana (Cus Parma) 74.41, 3. Matteo Orian (Atl. Biotekna Marcon) 65.26. 4×400: 1. Atl. Riccardi Milano 1946 3’20”76. JUNIORES. 200 (-0.6): 1. Edoardo Luraschi (Atl. O.S.A. Saronno) 21”66, 3. Nazareno Sacchetto (Fiamme Oro) 21”72. 400 hs: 1. Michele Bertoldo (Atl. Vicentina) 52”47. Alto: 1. Massimiliano Luiu (Pol. Lib. Atl. Sassari) 2.05. Triplo: 1. Enrico Montanari (Academy Ravenna Athletics) 15.67 (-0.1), 3. Nicola Pozza (Atl. Vicentina) 15.10 (-0.6). Disco: 1. Carmelo A. Musci (Fiamme Gialle) 62.89. 4×400: 1. Atl. Vicentina (Marangon, Frivoli, Avitabile, Bertoldo) 3’17”88.

DONNE. PROMESSE. 200 (-1.4): 1. Chiara Melon (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 23”88. 400 hs: 1. Greta Zuccarini (U.S. Aterno Pescara) 1’00”56, 2. Arianna Siviero (Atl. Lib. Sanp) 1’01”31. Peso: 1. Martina Carnevale (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) 15.60, 3. Tatiana Corso (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 12.56.  Disco: 1. Eleonora Cassalini (Acsi Italia Atletica) 44.70. Eptathlon: 1. Rebecca Scardovi (Atl. Lugo) 4613. 4×400: 1. Bracco Atletica 3’50”04. JUNIORES. 200 (-1.4): 1. Dalia Kaddari (Fiamme Oro) 23”46, 2. Elisa Visentin (Atl. Biotekna Marcon) 24”60. 400 hs: 1. Angelica Ghergo (Team Atl. Marche) 59”98, 3. Sofia Faggion (Atl. Lib. Sanp) 1’00”98. Asta: 1. Giada Pozzato (Fondazione M. Bentegodi) 3.90. Triplo: 1. Veronica Zanon (Assindustria Sport Padova) 13.84 (+1.8), 2. Lucrezia Sartori (G.A. Bassano) 13.07 (+1.9). Disco: 1. Diletta Fortuna (Carabinieri) 48.57, 3. Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) 42.89. Eptathlon: 1. Marta Giale Giovannini (Atl. Livorno) 5397. 4×400: 1. Pro Sesto Atletica 3’55”01.

RISULTATI COMPLETI

 

CAMPIONATI REGIONALI CADETTI: DICATI E’ UNA FRECCIA, RODEGHIERO SORPRENDE. La Pongiluppi campionessa disco

Federico Dicati è una freccia, ma la sorpresa arriva dalla pedana dell’alto dove Filippo Rodeghiero (Assindustria Sport Padova), alla prima gara in categoria, salta 1.90 fuori classifica. La giornata inaugurale dei campionati regionali cadetti, a Vittorio Veneto, conferma il talento del velocista del settore giovanile delle Fiamme Oro, dominatore negli 80 in 9”03 (-0.6) dopo che a metà agosto a Donnas aveva fermato il cronometro a 8”95. Alle sue spalle, bene anche Filippo Padovan (Csi Atl. Provincia di Vicenza), arrivato al record personale elettrico (9”14). Lorenzo De Fanti al primo anno di categoria, non ha avversari nei 1000: corre in solitaria e chiude in 2’35”47. Francesco Michieletto (Atl. Due Torri Sporting Noale) avvicina la barriera dei 40” nei 300 ostacoli (40”19). Nel peso brilla Andrea Crestani (Gs Marconi Cassola) che supera i 15 metri nel peso (15.08). In campo femminile, bella vittoria di Priscilla Munich nel martello (Csi Atl. Provincia di Vicenza), 42.86 per lei, e doppietta di Laura Franceschi  che conquista gli 80 (10”15) e il lungo (5.34). In chiusura di giornata, l’exploit di Filippo Rodeghiero. Il 15enne padovano - figlio dell’ex azzurro Federico (2.25 indoor di primato personale) e nipote del pluricampione italiano di giavellotto Vanni - impegnato fuori classifica perché non in possesso del “minimo” di partecipazione, sale sino a 1.90 prima di sbagliare 1.93. Promessa del basket, non gareggiava nell’alto dal 2018. Adesso ha orizzonti sconfinati davanti a sé. Domani, dalle 10.30, la seconda giornata di gare.

RISULTATI. CADETTI. 80 (-0.6): 1. Federico Dicati (Fiamme Oro) 9”03, 2. Filippo Padovan (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 9”14, 3. Gabriele Sanavio (Atl. S. Bonifacio-Valdalpone) 9”49. 1000: 1. Lorenzo De Fanti (Gs Quantin Alpenplus) 2’35”47, 2. Alberto Ronzani (Trevisatletica) 2’41”32, 3. Filippo Bisetto (Trevisatletica) 2’42”92. 300 ostacoli: 1. Francesco Michieletto (Atl. Due Torri Sporting Noale) 40”19, 2. Giovanni Zuccon (Trevisatletica) 41”59, 3. Tommaso Astrini (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 41”68.  Alto: 1. Fabio Tommasi (Atl. Riviera del Brenta) 1.76, 2. Alberto Marafon (Asd Bunker Sport) 1.74, 3. Luigi Scudella (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 1.74. Fuori gara: Filippo Rodeghiero (Assindustria Sport Padova) 1.90. Triplo: 1. Giordano Lucietto (Atl. Galliera Veneta) 12.99 (+0.5), 2. Alessandro Vanzella (Atl. Stiore Treviso) 12.85 (+0.3), 3. Luca Tonon (Atl. Ponzano) 12.07 (+0.7). Peso: 1. Andrea Crestani (Gs Marconi Cassola) 15.18, 2. Francesco Suppa (Asi Atl. Breganze) 13.57, 3. Damiano Busatto (VFGroup Atl. Santa Lucia) 12.30.

CADETTE. 80 (-1.0): 1. Laura Franceschi (Assindustria Sport Padova) 10”15, 2. Elena Cambiolo (Atl. S. Bonifacio-Valdalpone) 10”33, 3. Harriet Amponsa Agyekum (Atl. Silca Conegliano) 10”43, 3. Daphne Cordioli (Expandia Atl. Insieme Verona) 10”43 (0.0). 1000: 1.  Linda Conchetto (Venezia Runners Atl. Murano) 3’02”71, 2. Jennifer De Rosa (Atl. Biotekna Marcon) 3’05”71, 3. Chiara Pedol (Bellunoatletica M.G.B.) 3’06”19. 300 ostacoli: 1. Elena Crepaldi (Discobolo Atl. Rovigo) 47”03, 2. Beatrice Buso (Trevisatletica) 47”73, 3. Eleonora Ambrosi (Virtus Este) 50”84. Asta: 1. Michelle Santin (Atl. Longarone) 2.65, 2. Irene Turazza (Atl. Bovolone) 2.60, 3. Andrea Morgana Fogato (Fiamme Oro) 2.55. Lungo: 1. Laura Franceschi (Assindustria Sport Padova) 5.34 (-0.2), 2. Agnese Sofia Camurri (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 5.33 (-0.1), 3. Gloria Montin (Atl. Lib. Sanp) 5.24 (-0.1).  Disco: 1.  Aurora Pongiluppi (Trevisatletica) 24.79, 2. Marta Andriollo (Gs Marconi Cassola) 23.40, 3. Valeria Patricia Da Rif (Gs La Piave 2000) 21.63. Martello: 1. Priscilla Munich (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 42.86, 2. Giulia Hernandez Broggin (Atl. Montebelluna) 39.69, 3. Elsa Erculiani (US Intrepida Vr) 33.33. RISULTATI COMPLETI

                                      

CAMPIONATI REGIONALI CADETTI, A VITTORIO VENETO UNA DOMENICA DI GRANDI LANCI

Giovanni Zuccon domina i 100hs: è campione regionale: 13”78

Lanciatori in grande spolvero, a Vittorio Veneto (Treviso), nella seconda giornata dei campionati regionali cadetti. Il primo acuto arriva in mattinata con il primatista veneto Alex Lazzaretto (Asi Atl. Breganze), che lancia il martello a 61.11, precedendo il compagno di squadra Francesco Suppa, bravo a migliorarsi di oltre 3 metri (57.38). Nel pomeriggio, brillano Anna Raimondi (G.A. Coin), 47.30 nel giavellotto davanti a Emma Viero (Atl. Schio, 39.65), e Andrea Crestani (Gs Marconi Cassola), 44.07 nel disco. Giovanni Zuccon (Trevisatletica) cresce ancora nei 100 ostacoli (13”78, -0.1). Nicola Testa (Csi Atl. Provincia di Vicenza) si porta a 4210 punti nell’esathlon. Federico Dicati (Fiamme Oro), dove aver vinto ieri gli 80, concede il bis nel lungo con un ottimo 6.75 (-0.6). E, a proposito di bis, oggi anche la vittoria di Lorenzo De Fanti (Gs Quantin Alpenplus) nei 2000 (5’48”77). Ieri aveva dominato i 1000. Nel triplo femminile applausi per Irene Garbo (Fiamme Oro), che atterra a 11.89 (+1.3). A Elisa Clementi (Csi Atl. Provincia di Vicenza) i 1200 siepi: eccellente il suo 3’49”25. I ragazzi del Csi Atletica Provincia di Vicenza (45”65) e le ragazze di Assindustria Sport Padova (50”40) hanno vinto le staffette 4X100. Ora inizia il conto alla rovescia per i campionati italiani di categoria, individuali e per regioni, che si terranno il 3 e 4 ottobre a Forlì.

RISULTATI. CADETTI. 300: 1. Yaroslav Bekh (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 37”70, 2. Luca Tonon (Atl. Ponzano) 38”03, 3. Samuel Favaretto (Silca Ultralite) 38”62. 2000: 1. Lorenzo De Fanti (Gs Quantin Alpenplus) 5’48”77, 2. Nicolas De Lorenzi (Gs Quantin Alpenplus) 6’07”62, 3. Pietro De Pizzol (Silca Ultralite) 6’14”43. 1200 siepi: 1. Francesco Michieletto (Due Torri Sporting Noale) 3’28”51, 2. Federico Morona (Atl. Sernaglia) 3’31”86, 3. Aymen El Aamrani (Atl. Pederobba) 3’34”13. 100 ostacoli (-0.1): 1. Giovanni Zuccon (Trevisatletica) 13”78, 2. Tommaso Triolo (Fiamme Oro) 13”80, 3. Gabriele Sanavio (Atl. S. Bonifacio – Valdalpone) 14”41. Asta: 1. Mattia Beda (Corpolibero Athletics Team) 3.60, 2. Sirio Schiavon (Fiamme Oro) 3.50, 3. Lorenzo Schiavon (Assindustria Sport Padova) 3.40. Lungo: 1. Federico Dicati (Fiamme Oro) 6.75 (-0.6), 2. Filippo Padovan (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 6.48 (+0.6), 3. Luigi Scudella (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 6.06 (-0.7). Giavellotto: 1. Davide G. Castioni (Pol. Lib. Lupatotina) 51.84, 2. Alessandro Vanzella (Atl. Stiore Treviso) 48.57, 3. Matteo Costacurta (Atl. Marostica Vimar) 45.63. Martello: 1. Alex Lazzaretto (Asi Atl. Breganze) 61.11, 2. Francesco Suppa (Asi Atl. Breganze) 57.38, 3. Luca Roberto Vernica (Assindustria Sport Padova) 30.88.  Disco: 1. Andrea Crestani (Gs Marconi Cassola) 44.07, 2. Damiano Busatto (VFGroup Atl. S. Lucia) 33.33, 3. Tommaso Veldhuyzen (Stiore Treviso) 28.98. Esathlon: 1. Nicola Testa (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 4210, 2. Nicola Roma (Vittorio Atletica) 3347, 3. Pierluigi Ellero (Fiamme Oro) 3208. 4×100: 1. Csi Atl. Provincia di Vicenza (Lucarella, Astrini, Bekh, Padovan) 45”65, 2. Fiamme Oro (Basso, Dicati, Triolo, Baccan) 46”27, 3. Trevisatletica (De Filippo, Capocchini, Lazzari, Zuccon) 47”04.

CADETTE. 300: 1. Elena Cambiolo (Atl. S. Bonifacio – Valdapone) 41”64, 2. Ginevra Vedova (Trevisatletica) 43”60, 3. Emma Montresor (Atl. Verona asd Pindemonte) 43”79. 2000: 1. Linda Conchetto (Venezia Runners Murano) 6’46”36, 2. Elisa Maglione (Atl. Stiore Treviso) 6’49”37, 3. Chiara Pedol (Belunoatletica M.G.B.) 6’49”77. 1200 siepi: 1. Elisa Clementi (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 3’49”25, 2. Rachele Peloso (Atl. Marostica Vimar) 4’08”56, 3. Chiara Da Pra (Atleticacadore-Giocallena Asd) 4’15”04. 80 ostacoli (+0.1): 1. Matilde Morbin (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 12”30, 2. Irene Garbo (Fiamme Oro) 12”31, 3. Elena Crepaldi (Discobolo Atletica Rovigo) 12”72, 3. Martina Agostini (Assindustria Sport Padova) 12”72. Alto: 1. Gloria Vottariello (Atl. Valpolicella) 1.60, 2. Eleonora Favaretto (Atl. Quinto Mastella) 1.58, 3. Giulia Gottardi (Atl. Verona Asd Pindemonte) 1.58. Triplo: 1. Irene Garbo (Fiamme Oro) 11.89 (+1.3), 2. Giorgia Galiazzo (Atl. Galliera Veneta) 11.60 (-0.1), 3. Diletta De Cao (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 10.43 (+0.8). Peso: 1. Maya Aurora Maldina (Confindustria Atl. Rovigo) 11.45, 2. Sarah Bernardinello (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 10.55, 3. Camilla Pizzutto (Runners Club Agggredire) 9.81. Giavellotto: 1. Anna Raimondi (G.A. Coin) 47.30, 2. Emma Viero (Atl. Schio) 39.65, 3. Marsela Kapllani (Pol. Lib. Lupatotina) 32.51. Pentathlon: 1. Anna Regazzoni (Gs Fiamme Oro Padova) 3527, 2. Evelyn Castellan (Gs La Piave 2000) 3423, 3. Elisa Maria Menegotto (Atl. Montebelluna) 3407. 4×100: 1. Assindustria Sport Padova (Vinante, S. Agostini, M. Agostini, Franceschi) 50”40, 2. Atl. S. Bonifacio (Errante Parrino, Ugboma Nwike, Confente, Cambiolo) 50”95, 3. Csi Atl. Provincia di Vicenza (Mentor Andriolo, Bernardinello, De Cao, Camurri) 51”20. RISULTATI COMPLETI

 

Domani la rassegna stampa di Mirco Martorel.

…………………………………………………………………………………………………………

Settembre 17th, 2020

TREDICESIMA STAGIONE OPEN 2020

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

Sapevatelo!

A BERGAMO IL 10 SETTEMBRE:

Leonardo Dei Tos 41’12”96 sui 10km di marcia.

A MEZZO LOMBARDO IL 12 SETTEMBRE

vince sui 200m. Marco Martini in 21”63 su Matteo Bonora 22”12

119631574_3953207871375387_6366787889950484047_o.jpg

A LIGNANO SABBIADORO IL 12 SETTEMBRE:

Nicola Martorel 10”91 sui 100m

A CORREGGIO IL 13 SETTEMBRE:

Vittorie sui 100m. di Martini (1065) e della Marini (12”31). Simone Masetto 4’02”78 sui 1500m.

 

 

G.Domenico Sartor T54 è sempre il campione italiano sui 100 e 200m.

 119180891_10221320128265965_7900978863123444770_o.jpg

…………………………………………………………………………………………

#Atletica #FidalTreviso

ATLETICA, TRENTANOVE TREVIGIANI AI TRICOLORI JUNIORES E PROMESSE +++

zago_samantha_marsura.jpg

Trentanove trevigiani - 12 uomini e 27 donne - ai campionati italiani juniores e promesse, in programma nel weekend a Grosseto. Otto le società trevigiane rappresentate. E’ la terza grande rassegna tricolore delle ultime settimane, dopo gli Assoluti di Padova e i campionati italiani allievi di Rieti. I trevigiani iscritti.

UOMINI. PROMESSE. 100: Nicola Martorel (Atl. Brugnera Friulintagli). 110hs Davide Pittilini (Cus Torino); Alto: Tiziano Feletto (Assindustria Sport Padova). Asta: Lorenzo Verrati (Trevisatletica). Lungo: Leonardo Verrati (Trevisatletica). Triplo: Mattia Brunello (Trevisatletica).Peso: Lorenzo Peccolo (Atl. Ponzano).

JUNIORES. 400: Edoardo Caporin (Trevisatletica). 800: Nicolò Bedini (Silca Ultralite). 110 ostacoli: Massimiliano Bordignon (Team Treviso). asta Lucio Neri (Assind.Padova). Giavellotto: Livio Cadamuro (San Biagio).

 

DONNE. PROMESSE. 200: Samantha Zago (Trevisatletica; foto MARSURA). 400: Rebecca Borga (FF.GG.Roma), Zago, Costanza Lucheschi (ATL-Etica San Vendemiano).

800: Michela Moretton (Atl. Ponzano), Nikol Marsura (Trevisatletica). Alto: Anna Tronchin (Vittorio Atletica). Asta: Virginia Scardanzan (Atl. Silca Conegliano), Stella Tronchin (Us Quercia Trentingrana), Bianca Marcolin (Team Treviso). Triplo: Chiara De Cal (Team Treviso), Sara Sartori (Team Treviso), Elena Ruzzier. Peso: Elena Bosco (Team Treviso). Disco: Francesca Bedin (Vittorio Atletica). Martello: Bosco.

JUNIORES. 100: Sara Foltran (Atl. Brugnera Friulintagli). 800: Marta Durante (Atl. Ponzano). 100 ostacoli: Isabella Cherie Bobda (Team Treviso). 4×100: Foltran (Atl. Brugnera Friulintagli) e Arianna Cecchin. Asta: Elena Parolin (Team Treviso). Lungo: Daisy Serenissima Melesso (Team Treviso). Triplo: Lucia De Nadai (Team Treviso). Peso: Laura Trevisan (Atl. Ponzano). Disco: Alessia Pivato (Team Treviso), Anna Dalla Costa (Vittorio Atletica). Martello: Martina Rebellato (Vittorio Atletica). Giavellotto: Adele Toniutto (Team Treviso).

 

(In rosso gli atleti trevigiani aggiunti)

 

 

 

RASSEGNA STAMPA

a cura di

MIRCO MARTOREL

119277084_3953207664708741_1434839882635187762_o.jpg

 119592554_3953207728042068_5813384812332082435_o.jpg

 119497683_3953207818042059_7265949897444550286_n.jpg

………………………………………………………………………………………….

 

………………………………………………………………………………………….