Agosto 14th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

AMICI CARI,

A TUTTI

BUONE VACANZE!!!

 estate2015-1024x512-1.jpg

………………………………………………

………………………………………………

Agosto 13th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

Strada: vittorie azzurre a Scorzè

Nei 21,097 chilometri in notturna, successo per Eyob Faniel e Giovanna Epis, entrambi in preparazione alla maratona dei Mondiali di Doha

Nona è Sara Trevisan in 1h 31. 31.
 Test vincente per i due azzurri impegnati ieri sera nella decima edizione della Maratonina di Scorzè (Venezia), sulla strada che porta verso la maratona dei Mondiali di Doha. Al maschile si è imposto nettamente Eyob Faniel con il tempo di 1h09:04 nella gara disputata in notturna, ma con temperature comunque elevate e intorno ai trenta gradi al momento della partenza, alle 20.30. Il 26enne delle Fiamme Oro ha portato a termine un “lungo” come previsto, pur non avendo ambizioni cronometriche, in condizioni ambientali e anche di orario che si avvicinano a quelle attese alla rassegna iridata in programma dal 27 settembre al 6 ottobre. Nel tratto finale il vicentino è riuscito a distanziare i keniani Dennis Bosire Kiyaka (Atl. Dolomiti Belluno, 1h09:53) e Julius Kariba Njeri (1h11:13) per cogliere il suo secondo successo in questa manifestazione, che si aggiunge al primo posto del 2016.

Da oggi l’azzurro affronterà un nuovo periodo di allenamento in quota fino al 6 settembre a Sankt Moritz, in Svizzera, dopo il raduno di Livigno nel mese di luglio.

Anche la sfida tra le donne si è decisa nell’ultima parte, con Giovanna Epis davanti a tutte in 1h16:55. Nell’unica mezza maratona inserita nel calendario nazionale tra luglio e agosto, la trentenne veneziana ha portato avanti la prova sul proprio ritmo senza pensare al cronometro, correndo in spinta nei quattro chilometri conclusivi per staccare la ruandese Clementine Mukandanga (Runner Team 99), seconda al traguardo in 1h17:45. Terza invece la keniana Purity Gitonga (1h19:34), protagonista di un allungo a metà gara prima di cedere progressivamente terreno. La portacolori dei Carabinieri era scesa giovedì dall’altura di Livigno, dove ha svolto un notevole volume di lavoro, e da martedì tornerà di nuovo nella stessa località per altre due settimane.

l.c.

File allegati:
-
RISULTATI/Results

 

………………………………………………

………………………………………………

 

Agosto 5th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

miniRASSEGNA STAMPA

dei nostri cari amici

SALIMA BARZANTI E MIRCO MARTOREL

67642743_2923306164365568_310263416646270976_o.jpg

67664028_2923306231032228_1983460165520719872_n.jpg

67946275_2923306247698893_7970342528274661376_n-1.jpg

………………………………………………

………………………………………………

 

 

Agosto 4th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

tamassia-34360.jpg

Orvieto – gran 1500 con Nikolli (record albanese!) e Tamassia

100 piani a Giovanni Tomasicchio con 10.70 con -0,4 di vento su Antonio Moretti, 10.78, e Fabrizio Ceglie 10.79. 10.83 per Giacomo Angeli. 10.84 invece per Ciro Riccardi. 200 a Riccardo Farroni con 21.77 con 0,5 di vento. Nei 400 Emanuele Grossi 48.77. Martina Marconi conquista i 100 donne in 13.01 (-1,2), e l’atleta paralimpica Oxana Corso i 200 in 33.76 (0,5). 1.00.85 di Martina Trottolini sui 400.

A Federico Orlando gli 800 in 1.53.48, due soli cent meglio di Antonio Trusiani 1.53.50. 2.10.74 in solitaria nella stessa gara femminile per Gloria Guerrini. Vola l’albanese David Nikolli nei 1500 maschili: 3.42.29 (pb di oltre un secondo) davanti a Riccardo Tamassia, secondo con 3.43.60, pb anche per lui di 7 decimi esatti. Terzo posto per Mohamed Zerrad con 3.45.67. Nella stessa gara femminile 4.49.58 per Chiara Capezzone.

Si scende addirittura sotto i 14″ nei 110hs con il brasiliano Paulo Enrique Da Silva con 13.86 con -0,2. Bene Elena Ricci nei 100hs femminili con 14.18 con +1,4. Seconda Nadine Santificetur con 14.52.

Matteo Di Carlo vince l’alto con 1.90, e la junior Nicole Romani quello femminile con 1.75. 4.80 per Eugeniu Ceban nell’asta, e 3.80 nell’asta femminile per Alessandra Lazzari. Lungo maschile a Christopher Gandola con 6.25 (-1,6), e lungo femminile e 5.70 in quello femminile di Carol Zangobbo.

TUTTI I RISULTAT

…………………………………………………..

 

Spinazzè e Papais dominatori della Triathlon Sprint Silca Cup sul lago di Santa Croce, in Alpago

 

La pioggia non ferma gli “ironman” del triathlon. Sul lago di Santa Croce, in Alpago (BL), spettacolare giornata di competizioni, a chiudere l’intenso weekend che ha visto al via oltre 900 atleti-gara tra Triathlon Olimpico Cross Country e Aquathlon Kids di sabato e la Triathlon Sprint Silca Cup di domenica. A vincere, dopo 750 metri a nuoto, 19,3 km di ciclismo e 5 chilometri a piedi sono stati l’atleta di casa, della società organizzatrice, Silca Ultralite Vittorio Veneto, Federico Spinazzè e la veneziana Sara Papais (TD Rimini). A completare il podio maschile Jakob Sosniok (Lc Bozen) e Stefano Rigoni (Run Ran Run Triathlon), quello femminile Elisa Marcon (The Hurricane) ed Eva Serena (333 Triathlon). Il Trofeo Sicleri, che combinava le classifiche del Triathlon Sprint Città di Caorle di maggio, con questa gara in Alpago, è andato ad Elisa Marcon e a Federico Spinazzè.

La cronaca della gara maschile vede uscire per primo dal lago Rigoni, seguito da un drappello di atleti, attardati di pochi secondi. A metà del primo giro di ciclismo, Spinazzè lancia una fuga a tre, che lo vede in compagnia di Sosniok e Rigoni. Rientrati insieme in zona cambio, con un buon vantaggio sugli inseguitori, Spinazzè e Sosniok si avvantaggiano man mano su Rigoni. Dopo vari tentativi, l’atleta biancorosso riesce a sfiancare l’altoatesino e a vincere 54’14’’. Sosniok chiude secondo in 54’32’’, Rigoni è terzo in 54’34’’. “Sono davvero contentissimo per questa bellissima vittoria in casa, anche perché ho gestito bene tutte e tre le frazioni – commenta Spinazzè – a metà del primo giro in bicicletta sono riuscito a portar via una fuga a tre, ho spinto bene. Ce la siamo giocata nella frazione di corsa, visto il buon vantaggio accumulato. Sosniok non voleva cedere, ma alla fine ce l’ho fatta. È una vittoria che mi dà morale, è da un mese e mezzo che ho problemi fisici vari e non sono mai riuscito ad allenarmi come volevo. La vittoria la dedico ai miei genitori”.

La gara femminile vede invece la formazione, durante la frazione di nuoto, di un quartetto, poi diventato un terzetto di testa con Marcon, Papais e la compagna di squadra Lilli Gelmini. In zona cambio quest’ultima cade e ha un problema con la catena della bici, tanto da perdere secondi preziosi nei confronti di Papais e Marcon che vanno in fuga. Rientrate insieme in zona cambio, nella corsa a piedi è Papais ad avere la meglio e a vincere con il crono di 1h02’’46. Dietro di lei Marcon in 1h03’14’’ ed Eva Serena (333 Triathlon) in 1h04’44’’.

“È stata proprio una bella gara – afferma Papais – dal nuoto siamo uscite io, Marcon e Gelmini che poi però è caduta in zona cambio ed è rimasta attardata. Siamo andate via io e Marcon che abbiamo collaborato per tutta la frazione di ciclismo. Poi nella corsa sono stata più veloce io. Era da un mese che non gareggiavo, rientrare con una vittoria non può che fare morale”.

La Triathlon Sprint Silca Cup era valida anche come seconda prova della Sicleri Triathlon Challenge, che ha messo in palio il Trofeo Sicleri (andato appunto a Spinazzè e Marcon) oltre a prodotti del marchio Sicleri, non solo per gli assoluti ma anche per i primi tre classificati delle varie categorie.

Soddisfazione per una due giorni di gare importanti è stata espressa non solo dall’assessore di Alpago, Federico Costa, ma anche da Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto. “Siamo stati anche fortunati con il tempo, è andato tutto bene a parte un po’ di pioggia oggi – ha commentato l’organizzatore - a parte la bella vittoria del nostro atleta Spinazzè, che fa sempre piacere, devo dire di aver visto delle belle gare, tecnicamente valide, con in gara alcuni dei nostri migliori atleti nazionali. Diamo già l’appuntamento a tutti per il prossimo anno”.

Nell’organizzazione della manifestazione, con patrocinio della Regione Veneto e del Comune Alpago, accanto a Silca Ultralite Vittorio Veneto ci sono Gp Triathlon, Maratona di Treviso e Pro Loco Alpago, Amici sportivi di San Martino, Amici Tempo Libero Sernaglia, Atletica Silca Conegliano, Nordè Diving Team e Sportivamente Triathlon. Sostengono l’evento Silca Spa, Méthode, Sicleri, Banca Prealpi SanBiagio, San Benedetto, Pasta Sgambaro, Latteria Soligo, Borgoluce, Osonyq, Euro Velo, Manuel Caffè, Kiron, Miche, Newline Logistics.

Per resoconto, foto e video visitare il sito internet www.silcaultralite.it, la pagina Facebook “Silca Ultralite Triathlon” e il canale Youtube “SilcaTriathlon”.

Al seguente link galleria di foto CREDIT FOTO BOLGAN

https://www.dropbox.com/sh/w543nhgoa45kmq0/AABpHsVpR7yvuB-wcQkYXbw4a?dl=0

RISULTATI

TRIATHLON SPRINT SILCA CUP

(750 mt a nuoto, 19,3 km in bici, 5 km a piedi)

Maschile. 1. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 54’14’’, 2. Jakob Sosniok (Lc Bozen) 54’32’’, 3. Stefano Rigoni (Run Ran Run Triathlon) 54’34’’, 4. Giulio Soldati (TD Rimini) 54’41’’, 5. Franco Pesavento (T41 Triathlon Marostica) 55’01’’, 6. Federico Pagotto (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 56’01’’, 7. Gabriele Ioriatti (Cus Trento) 56’09’’, 8. Marco Barison (Liger Team) 56’32’’, 9. Alessandro Galeazzo (Gp Triathlon) 57’14’’, 10. Gabriele Grimaldi (Magma Team) 58’36’’.

Femminile. 1. Sara Papais (TD Rimini) 1h02’’46’’, 2. Elisa Marcon (The Hurricane) 1h03’14’’, 3. Eva Serena (333 Triathlon) 1h04’44’’, 4. Lilli Gelmini (TD Rimini) 1h05’26’’, 5. Alice Riebler (Cus Udine) 1h07’04’’. 6. Viola Pagotto (SIlca Ultralite Vittorio Veneto) 1h07’52’’, 7. Giulia Fiorin (Traguardo Volante) 1h08’06’’, 8. Chiara Gelmi (Cus Trento) 1h08’23’’, 9. Benedetta Basso (A3) 1h08’24’’, 10. Sofia Bergamini (Cus Udine) 1h08’46’’.

SICLERI TRIATHLON CHALLENGE

(classifica combinata Triathlon Sprint Città di Caorle + Triathlon Sprint Silca Cup)

PODI ASSOLUTI. Maschili. 1. Federico Spinazzè (Silca Ultralite) 1h55’23’’, 2. Federico Pagotto (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 1h57’14’’, 3. Marco Barison (Liger Team) 2h00’48’’. Femminili. 1. Elisa Marcon (The Hurricane) 2h12’59’’, 2. Arianna Zanusso (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 2h25’30’’, 3. Emma Festa (Gp Triathlon) 2h25’31’’.

VINCITORI DI CATEGORIA. Maschili. Youth B. Vincent Dominin (A3) 2h11’59’’. S1. Nicola Milani (Centro Nuoto Tezze) 2h04’25’’. S2. Samuele Gobbo (A3) 2h04’39’’. S3. Denis Bolzonello (A3) 2h13’52’’. S4. Diego Zannoni (Tri Schio) 2h13’29’’. M1. Michele Chiaramida (Run Ran Run Triathlon) 2h12’36’’. M2. Michele Bellemo (Delfino Triathlon) 2h10’05’’. M3. Cristiano Sgrazzutti (Team Udine Triathlon) 2h11’20’’. M4. Fabio Zulianni (Team Udine Triathlon) 2h24’30’’. M5. Vladi Vardiero (Asi Triathlon Noale) 2h48’20’’. M6. Giorgio Piagnani (Treviso Triathlon) 2h47’36’’. M7. Enrico Opipari (Rho Triathlon) 3h20’08’’. M9. Gherardo Mercati (Triathlon Bergamo) 3h37’48’’.

Femminili. Youth B. Beatrice Sant (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 2h36’04’’. S1. Benedetta Basso (A3) 2h26’16’’. S2. Elena Caccin (A3) 2h34’12’’. S3. Jacklin De Marchi (Polisportiva Fossaltina) 2h41’14’’. M1. Gabriella Bertuola (Triathlon Lignano) 3h27’05’’. M2. Viviana Basso (Treviso Triathlon) 2h48’31’’. M3. Monica Carrettin (Asi Triathlon Noale) 2h43’06’’.

 

………………………………………………

………………………………………………

Luglio 29th, 2019

DODICESIMA STAGIONE  - 2018

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

bressa_fraresso.jpg

 

ASSOLUTI: IL VENETO FESTEGGIA GALVAN E FRARESSO, FRARESSO ORO !

La Vandi argento e Dei Tos bronzo!!!

La seconda giornata dei campionati italiani assoluti, la prima con finali, regala due titoli al Veneto: li conquistano il vicentino Matteo Galvan (foto Colombo accanto), che torna sul trono dei 400 dove mancava dal 2016 (45”59), e il trevigiano Mauro Fraresso (foto Colombo in basso), bravo a conquistare la sesta maglia tricolore consecutiva (fra campionati estivi e invernali), lanciando a 75.54. In campo maschile anche l’argento del bellunese Enrico Riccobon negli 800 (1’48”44). La veronese Johanelis Herrera Abreu si conferma tra le donne più veloci d’Italia, conquistando l’argento nei 100 (11”55). Seconda anche la vicentina Laura Strati nel lungo vinto per un soffio, e all’ultima tornata di salti, da Tania Vicenzino (6.46 contro 6.42). In questa gara, podio anche per la padovana Carol Zangobbo, terza (6.19). Piazza d’onore per la veronese Francesca Tommasi nei 5000 (15’57”19) e per la marchigiana d’adozione moglianese Eleonora Vandi negli 800 (2’05”97). Tre titoli per le Fiamme Oro: merito di Lamont Marcell Jacobs nei 100 (10”10), di Luminosa Bogliolo nei 100 ostacoli (12”85) e di Hassane Fofana nei 110 ostacoli (13”71 con forte vento contrario). Domani, l’assegnazione dei restanti titoli, compreso quello dell’asta maschile, sospesa oggi per il maltempo.

I nuovi campioni italiani, con i migliori risultati veneti. UOMINI. 100: 1. Lamont Marcell Jacobs (Fiamme Oro) 10”10 (+1.7). 400: 1. Matteo Galvan (Fiamme Gialle) 45”59. 800: 1. Simone Barontini (Fiamme Azzurre) 1’47”89, 2. Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) 1’48”44.  5000: 1. Marouan Razine (Esercito) 14’05”09, 3. Pietro Riva (Fiamme Oro) 14’06”44. 110 hs: 1. Hassane Fofana (Fiamme Oro) 13”71 (-2.4). Lungo: 1. Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) 7.94 (-0.3). Peso: 1. Leonardo Fabbri (Aeronautica Militare) 20.31, 2. Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro) 19.30. Giavellotto: 1. Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) 75.54, 3. Roberto Bertolini (Fiamme Oro) 73.04.  Decathlon: 1. Matteo Taviani (Virtus Lucca) 7357. 4×100: 1. Athletic Club 96 Alperia 40”92.

DONNE. 100 (+1.6): 1. Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre) 11”47, 2. Johanelis Herrera Abreu (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 11”55. 400: 1. Giancarla D. Trevisan (Bracco Atletica) 52”61. 800: 1. Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) 2’05”83, 2. Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) 2’05”97. 5000: 1. Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 15’52”89, 2. Francesca Tommasi (Esercito) 15’57”19. 100 hs (+0.8): 1. Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro) 12”85. Alto: 1. Alessia Trost (Fiamme Gialle) 1.86, 2. Erika Furlani (Fiamme Oro) 1.83, 3. Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) 1.83. Lungo: 1. Tania Vicenzino (C.S. Esercito) 6.46 (+0.1), 2. Laura Strati (Atl. Vicentina) 6.42 (-0.8), 3. Carol Zangobbo (Assindustria Sport Padova) 6.19 (+0.1). Disco: 1. Stefania Strumillo (Fiamme Azzurre) 57.33. Martello: 1. Sara Fantini (Carabinieri) 69.75. Eptathlon: 1. Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 5907. 4×100: 1. Atl. Brescia 1950 Ispa Group 45”63.

RISULTATI COMPLETI

…………………………………………………………………………………………………………..

 bressa-vandi.jpg

Un oro, un argento, un bronzo: tre medaglie per la spedizione trevigiana ai campionati italiani assoluti di Bressanone. Sul gradino più alto del podio, il giavellottista Mauro Fraresso, al sesto titolo italiano consecutivo nell’ultimo triennio, tra campionati estivi e invernali. Argento per la marchigiana d’adozione moglianese Eleonora Vandi negli 800. Bronzo per il vittoriese Leonardo Dei Tos nella 10 km di marcia su strada. Poi anche due quarti posti (Leonardo Feletto nei 3000 siepi e Riccardo Tamassia negli 800) e diversi piazzamenti in finale.

Ecco tutti i risultati trevigiani a Bressanone. UOMINI. 800: 4. Riccardo Tamassia (Trevisatletica) 1’49”00, 10. Jacopo Lahbi (Mogliano) 1’50”28 (batteria), 21. Marco Braga (Atl. Mogliano) 1’53”20 (batt.). 1500: Tamassia ritirato. 400 ostacoli: 8. Matteo Bonora (Team Treviso) 52”84, 13. Giacomo Zuccon (Trevisatletica) 54”50 (batt.). 3000 siepi: 4. Leonardo Feletto (Atl. Mogliano) 8’49”67. Giavellotto: 1. Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) 75.54, 12. Marco De Nadai (Vittorio Atletica) 59.07 (61.33 in q.). Asta: 14. Matteo Miani (Assindustria Sport Padova) 4.50 (qualificazione). Triplo: 11. Fabio Camattari (Atl. Biotekna Marcon) 15.21 (-0.2). Marcia (10 km): 3. Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia) 42’00”. 4×400: 6. Trevisatletica (Edoardo Caporin, Zuccon, Gilberto Visentin, Angelo Antonello) 3’18”63.

DONNE. 400: 26. Samantha Zago (Trevisatletica) 57”02 (batt.). 800: 2. Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) 2’05”97. 1500: 20. Natascia Meneghini (Trevisatletica) 4’45”18. 100 ostacoli: 24. Giulia Marin (Team Treviso) 14.80/-0.5 (batt.). 3000 siepi: 12. Eva Feletto (Vittorio Atletica) 11’11”10, 15. Eleonora Lot (Atl. Ponzano) 11’18”68. Asta: 12. Virginia Scardanzan (Atletica Silca Conegliano) 3.60 (qual.), 18. Stella Tronchin (Us Quercia Trentingrana) 3.40 (qual.). Giavellotto: 11. Adele Toniutto (Team Treviso) 39.40, 11. Gloria Pavan (Vittorio Atletica) 38.74 (qual.), 12. Annamaria Fisicaro (Us Quercia Trentingrana) 35.91 (qual.). Disco: 22. Elena Sartori (Vittorio Atletica) 38.34 (qual.). 4×100: 17. Team Treviso (Tam Nhi Tran, Eleonora Filippetto, Marin, Anita Pizzolato) 49”11. (foto Colombo/Fidal)

bressa-dei-tos.jpg

………………………………………………

………………………………………………