Luglio 21st, 2021

QUATTORDICESIMA STAGIONE 2021

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

ganz_tallin_1.jpg

TEAM TREVISO IN AZZURRO, A TALLINN

RICCARDO GANZ IN SEMIFINALE 52”92: 12° EUROPEO E PRIMATO TREVIGIANO!! 

 

Il 18enne di Vedelago fa il record personale nei 400 ostacoli ed è quarto tra i nati nel 2003, ma non basta per accedere alla finale dei Campionati Europei under 20 

 

Una spallata al “muro” dei 53”. Non basta per entrare tra i migliori otto quattrocentisti a ostacoli del continente, ma è sufficiente per chiudere la prima esperienza in azzurro con una promozione a pieni voti.

 

Si ferma al secondo turno la corsa di Riccardo Ganz ai Campionati Europei under 20 di Tallinn. Il 18enne di Vedelago, tesserato per il Team Treviso, è sesto nella prima semifinale dei 400 ostacoli, piazzamento che non consente il superamento del turno. Il trevigiano corre però in 52”92, suo miglior tempo di sempre, la prima volta sotto la barriera dei 53”.

 

L’allievo di Fabio Ceccato migliora di 9/100 il 53”01 che il 13 giugno a Grosseto gli aveva permesso di vincere il bronzo ai Campionati Italiani juniores. L’accesso alla finale continentale era un sogno oggettivamente impossibile (l’ottavo e ultimo qualificato ha corso in 51”39), ma Riccardo si è ben difeso anche in semifinale, dopo che venerdì, in batteria, aveva fermato il cronometro a 53”19.

 

Il risultato della semifinale vale, per Ganz, il dodicesimo posto in classifica generale. Suo il miglior piazzamento fra i tre azzurri schierati nei 400 ostacoli a Tallinn. E l’ideale quarto posto tra i nati nel 2003, i non ancora 19enni che saranno juniores anche nel 2022. Per Riccardo è solo l’inizio.      

 

In allegato: foto di Riccardo Ganz in azione a Tallinn (credito Fidal)

……………………………………………………………………………………………………………

 agbortabi-modena.jpg

“OSTACOLI VENETI”: GRAN DOPPIETTA DI AGBORTABI, MICHELA CAON VINCE NEL RICORDO DI GIULIA MARIN

Rebecca Agbortabi cresce, eccome se cresce. Ieri a Vedelago la quindicenne di Trevisatletica, nell’arco di tre ore, ha vinto gli 80 ostacoli in 12”05 (+1.5) e i 300 ostacoli in 44”03. Un doppio acuto che ha confermato il talento della cadetta allenata da Rolando Zuccon con il contributo dell’ex azzurra Mary Massarin.

Il risultato sugli ostacoli alti significa la terza prestazione italiana dell’anno per la categoria, davanti ad una pur ottima Giorgia Zambon (Gs La Piave 2000), finita a 2/100 (12”07) dalla trevigiana. Il 44”03 sulle barriere basse, con mezzo secondo esatto di miglioramento in un colpo solo, rappresenta invece la sesta prestazione italiana elettrica di tutti i tempi. Oltre, ovviamente, al miglior tempo italiano dell’anno: tra Rebecca (che quest’anno ha anche corso i 300 piani in 39”10) e le coetanee, al momento, il divario è netto.

Il meeting Ostacoli Veneti, sulla nuova pista di Vedelago, inaugurata per l’occasione, ricorda con commozione Giulia Marin, talentuosa atleta locale, scomparsa tre settimane fa a causa di una grave malattia. Il riconoscimento dedicato alla sfortunata giovane è consegnato da mamma Franca a Michela Caon (Team Treviso), vincitrice nei 100 ostacoli in 14”72 (+0.9). Per Michela, che di Giulia è stata compagna d’allenamento, l’emozione è stata doppia.

Il bronzo tricolore Manuel Bresolin (Trevisatletica) ha vinto i 110 ostacoli allievi in 14”49 (+0.1), mentre al femminile si è confermata l’emergente Francesca Bergamin (Team Treviso) arrivata a 3/100 dal personale (14”47, +1.5). Francesco Michieletto (Due Torri Sporting Noale) ha dominato i 400 ostacoli allievi in 55”49, limando 1”34 al personale.

Ostacoli a parte, da segnalare i successi di Marco Martini (Atl. Riccardi Milano) e Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli) nei 150: 16”29 per il trevigiano e 17”57 per la veneziana, reduce dagli Europei under 23, dove ha contributo alla miglior prestazione nazionale di categoria siglato dalla 4×100.

Poi il bel 1’49”59 del marocchino Mouhcine Ben Hachimi (Atl. Schio) negli 800 e la sfida tutta trevigiana nel giavellotto, con l’under 23 Adele Toniutto (Team Treviso) che ha preceduto di poco la junior Margherita Randazzo (Assindustria Sport): 42.83 contro 42.27. Applausi per l’organizzazione del Gruppo Atletica Vedelago: competenza e passione in ampia misura.

RISULTATI

 

……………………………………………………………………………………………………………

PANORAMICA DELLE MALGHE, MASSARENTI E GIUDICI CONQUISTANO LA “MARATONA DEL CIELO”

 

Il goriziano e l’udinese dominano al Piancavallo la gara sui 42 km. Applausi anche per Christian Strazzullo e Chiara Moretto (30 km), Daniele Roccon e Irene Palazzi (21 km) e Luca Schiavon e Silvia Sangalli (10 km). In 700 al via, assegnati i titoli regionali di trail lungo e trail corto     

 

Aviano (Pordenone), 18 luglio 2021 – Una maratona ai confini del cielo, con due protagonisti assoluti. Paolo Massarenti (G.M. Teenager) e Fabiola Giudici (Atletica 2000) hanno vinto, come da pronostico, la prova sui 42 chilometri della Panoramica delle Malghe, manifestazione di trail running andata in scena per la prima volta oggi – domenica 18 luglio - su sentieri e strade del Piancavallo, in provincia di Pordenone, con partenza e arrivo dall’area sportiva Roncjade. Circa 700 i partecipanti, suddivisi tra i quattro percorsi (42, 30, 21 e 10 km) disegnati dall’Atletica Aviano nel cuore dell’altopiano, con suggestivi passaggi in quota e splendide vedute sulle pianura. Il tutto, nel pieno rispetto della normativa in materia di contenimento del Covid-19. Massarenti e Giudici non hanno tradito le aspettative, facendo corsa solitaria sin dai primi chilometri. L’esperto goriziano, con un passo regolarissimo, ha chiuso in 3h21’49”, staccando nettamente Andrea Boatto (Runners Club Agggredire, 3h38’35”) e Giancarlo Spagnolo (3h53’18”). “Sono reduce da un triathlon medio e le gambe ne hanno risentito - ha commentato Massarenti -. Però è stato divertente: il percorso è bellissimo e l’organizzazione curata in ogni particolare: spero che in futuro la manifestazione possa crescere sotto il profilo della partecipazione, lo merita davvero”. Fabiola Giudici, udinese di Latisana, tre settimane fa trionfatrice alla Cansiglio Run, ha chiuso in 3h49’56”, precedendo, al termine di una gara senza storia, Daniela Battisti (Atl. Aviano, 4h57’08”) e Manuela Tomè (Podismo Buttrio, 4h57’43”). Per Fabiola anche la soddisfazione del terzo posto assoluto alle spalle di Massarenti e Boatto. Una prestazione di grande rilievo tecnico. La giornata in Piancavallo ha incoronato pure Christian Strazzullo (Cimavilla Running Team) e Chiara Moretto (HRobert Running Team) nei 30 chilometri, Daniele Roccon (Vittorio Atletica) e Irene Palazzi (Podisti Cordenons) nei 21 chilometri e Luca Schiavon (Maratoneti Eraclea) e Silvia Sangalli (Gs Orecchiella Garfagnana) nei 10 chilometri. Assegnati anche i titoli regionali Fidal di trail lungo (42 km) e trail corto (21 km). Ora per l’Atletica Aviano inizia il conto alla rovescia in vista dell’appuntamento del 29 agosto con le 10 miglia dell’Aviano-Piancavallo, un altro spettacolo annunciato.     

 

RISULTATI. UOMINI. 42 km: 1. Paolo Massarenti (G.M. Teenager) 3h21’49”, 2. Andrea Boatto (Runners Club Agggredire) 3h38’35”, 3. Giancarlo Spagnolo 3h53’18”, 4. Stefano Marcello Burlon (Alpago Tornado Run) 4h00’17”, 5. Roberto Cocetti (Val Rosandra Trieste) 4h04’31”, 6. Enrico Panelli 4h04’53”.  Campionato regionale Fidal di trail lungo. Master 35-40-45: 1. Luca Candido (Blade Runners Maniago) 4h07’31”. Master 50-55-60: 1. Paolo Massarenti (G.M. Teenager) 3h21’49”.

30 km: 1. Christian Strazzullo (Cimavilla Running Team) 2h43’54”, 2. Luciano De Lazzer (Gs Gabbi) 2h49’17”, 3. Daniele Tessaro 2h53’16”, 4. Claudio Bellato (Atl. Audace Noale) 2h55’12”, 5. Simone Minetto (Runners Club Agggredire) 2h55’47”, 6. Cristian Olivo (Athletic Club Apicilia) 3h02’35”.

21 km: 1. Daniele Roccon (Vittorio Atletica) 1h33’05”, 2. Fabrizio Casagrande (Cimavilla Running Team) 1h36’58”, 3. Luca Dassiè (Atl. Villorba) 1h38’24”, 4. Ignazio Musmeci (Amatori Atl. Chirignago) 1h38’44”, 5. Roberto Clarig (Us Aldo Moro) 1h38’48”, 6. Alex Ciligot (Pol. Montereale) 1h40’38”. Campionato regionale Fidal di trail corto. Assoluti: Mattia Iussa (Gs Natisone) 1h42’18”. Master 35-40-45: 1. Alex Ciligot (Pol. Montereale) 1h40’38”. Master 50-55-60: 1. Roberto Clarig (Us Aldo Moro) 1h38’48”. Master Over 65: 1. Giuliano Poser (Gp Livenza Sacile) 1h57’27”

10 km: 1. Luca Schiavon (Maratoneti Eraclea) 49’56”, 2. Matteo Cassan (Us Aldo Moro) 50’49”, 3. Nunziantonio Moschella (Asd Monti Rossi Nicolosi) 52’29”, 4. Edi Lorenzin 56’27”, 5. Paolo Brandolisio (Blade Runners Maniago) 1h00’12”, 6. Bruno Cesarin (Amatori Chirignago) 1h01’17”.

DONNE. 42 km: 1.  Fabiola Giudici (Atletica 2000) 3h49’56”, 2. Daniela Battisti (Atl. Aviano) 4h57’08”, 3. Manuela Tomè (Podismo Buttrio) 4h57’43”, 4. Romina Moro (Montello Runners Club) 5h10’48”, 5. Valeria Lorenzi (Atl. Aviano) 5h13’41”, 6. Lucia Infanti (Atl. San Martino) 5h29’56”. Campionato regionale Fidal di trail lungo. Master 35-40-45: 1. Fabiola Giudici (Atletica 2000) 3h49’56”. Master 50-55-60: 1. Manuela Tomè (Podismo Buttrio) 4h57’43”.  

30 km: 1. Chiara Moretto (HRobert Running Team) 3h07’27”, 2. Marta Cendron (Atl. Riviera del Brenta) 3h29’47”, 3. Giorgia Mascherin (Atl. Aviano) 3h33’19”, 4. Marilena Dall’Anese (Atl. Aviano) 3h40’57”, 5. Cristina Bet (Gs Run for Mike) 3h45’43”, 6. Orietta Poles 3h50’21”.

21 km: 1. Irene Palazzi (Podisti Cordenons) 1h51’51”, 2. Giulia Titton (Alpago Tornado Run) 1h58’34”, 3. Anna Solari (Lib. Udine) 2h03’12”, 4. Stefania Zanin (Woman Triathlon Italia) 2h03’21”, 5. Alessandra Gratton (G.M. Teenager) 2h04’11”, 6. Milena Favalessa (Pod. Cordenons) 2h06’33”. Campionato regionale Fidal di trail corto. Master 35-40-45: 1. Irene Palazzi (Podisti Cordenons) 1h51’51”. Master 50-55-60: 1. Alessandra Gratton (G.M. Teenager Gorizia) 2h04’11”. Master Over 65: 1. Maria Teresa Andreos (Azzano Runners) 2h18’22” 

10 km: 1. Silvia Sangalli (Gs Orecchiella Garfagnana) 53’55”, 2. Ketty Minato (Atl. Aviano) 1h02’08”, 3. Federica Buttolo (Pol. Montereale) 1h03’36”, 4. Silvia Tiron (Atl. Audace Noale) 1h06’27”, 5. Marcella Bellanca (Atl. Audace Noale) 1h07’34”, 6. Desy Comuzzi (Atletica 2000) 1h09’37”.

 

CLASSIFICHE COMPLETE

 

-In allegato alcune foto della manifestazione.

 

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Luglio 13th, 2021

QUATTORDICESIMA STAGIONE 2021

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

COPERTINA DEDICATA AI NOSTRI ALLIEVI CAMPIONI SUPER MEDAGLIATI

 (FotoFidal/Fidal)medaglie-rieti.jpg

 

RIETI 1 TRICOLORI ALLIEVI

100 (10”72), TONELLA D’ARGENTO

tonella-100m-finale-rieti.jpg

 

Yassin Bandaogo (Atl. Vicentina) è l’under 18 più veloce d’Italia. Il 17enne, vicentino di Thiene, ex calciatore nato in Italia da genitori del Burkina Faso vince i 100 nella prima, caldissima giornata dei campionati italiani allievi, in svolgimento a Rieti: il primato personale di 10”58 (-0.3) è il tempo con cui sfreccia davanti ad un altro veneto, Loris Tonella (Atl. Biotekna, 10”72, a sua volta record personale). Bandaogo, che sta crescendo grazie ai consigli del coach Umberto Pegoraro, torna a indossare la maglia tricolore dopo la vittoria nelle indoor del 2020 e con questo crono (personale migliorato di nove centesimi) si proietta al sesto posto delle liste under 18 di ogni epoca, pareggiando il tempo di Pier Francesco Pavoni (10”33 il record italiano di Filippo Tortu).

I nuovi campioni italiani, con i piazzamenti veneti sul podio (1^ giornata). 

 

ALLIEVI. 100 (-0.3): 1. Yassin Bandaogo (Atl. Vicentina) 10”58, 2. Loris Tonella (Atl. Biotekna) 10”722000 siepi: 1. Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana) 5’51”57. Martello: 1. Filippo Maria Iacocca (S.S. Vittorio Alfieri Asta) 70.38. Marcia (10.000 m): 1. Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni) 46’15”50. ALLIEVE. 100 (-0.1): 1. Ludovia Galuppi (Bracco Atletica) 11”81. 2000 siepi: 1. Sofia Cafasso (Battaglio Cus Torino Atl.) 6’54”33. Martello: 1. Giulia Rossi (Fiamme Gialle Simoni) 58.45.  Marcia (5000 m): 1. Giada Traina (Atl. Livorno) 24’28”34. 

 

RISULTATI


NdR Il 10”72 di Loris Tonella costituisce anche il nuovo primato trevigiano allievi sui 100m.

tonella-rieti-batteria.jpg

RIETI 2 TRICOLORI ALLIEVI

PER IL VENETO E’ UN SABATO D’ORO

TONELLA CAMPIONE 21”24!

lazzaro-vince-rieti_pomeriggio2_1f.jpg

LAZZARO CAMPIONE 800m.

Enrico Busato bronzo nel peso 16.29

busato-rieti-bronzo.jpg

A Rieti è un sabato splendido per Loris TonellaGiovanni LazzaroTarè Miriam Bergamo e le ragazze della 4×100 di Assindustria Sport. Nella seconda giornata dei Campionati Italiani allievi, Loris Tonella, dopo l’argento nei 100 di venerdì alle spalle del vicentino Yassin Bandaogo, diventa il quinto allievo italiano di sempre nei 200, correndo in 21”24 con vento al limite (+2.0). Il velocista dell’Atletica Biotekna seguito da coach Andrea Montanari, sgretola il personale di oltre sei decimi nei due turni della giornata (già 21”53 in batteria) e si lascia alle spalle, tra gli altri, il veronese Davide Rezzadori (Fondazione M. Bentegodi), bronzo in 22”05. 

Giovanni Lazzaro (Atl. Quinto-Mastella), trevigiano di Morgano, allenato da Gianluca Vanin, corre gli in 1’51”53 e ha la meglio nel testa a testa con Gabriele Angiono (Battaglio Cus Torino), conquistando il terzo titolo italiano della carriera, secondo del 2021 dopo quello conquistato in sala. Adesso Giovanni farà rotta, sotto età, sui Campionati Europei under 20 di Talllinn. Nel peso allieve, non è giornata per la favorita Anna Musci (Alteratletica Locorotondo), fuori con tre nulli. Ne approfitta Tarè Miriam Bergamo (Assindustria Sport), lanciatrice di Rovigo, già doppio oro nel disco da cadetta, capace di allungare di quasi un metro (14.98) per la felicità dei suoi allenatori Renzo Roverato e Lidia Rognini che la seguono a Padova. Assindustria Sport festeggia poi l’oro della 4×100 che, schierando Arianna Bacelle, Stella e Martina Agostini e Laura Franceschi, vola in 47”05. Al maschile anche i bronzi di Luca Ostanello (Asd Bunker Sport) nei 400 ostacoli (53”83) e di Enrico Busato (Atl. San Biagio) nel peso (16.29). Al femminile gli argenti di Giulia Gottardi (Atl. Verona Asd Pindemonte) nell’alto (1.69) e di Anna Raimondi (Coin Venezia) nel giavellotto (46.15).     

I nuovi campioni italiani, con i piazzamenti veneti sul podio (2^ giornata). ALLIEVI. 200 (+2.0): 1. Loris Tonella (Atl. Biotekna) 21”24, 3. Davide Rezzadori (Fondazione M. Bentegodi) 22”05 (22”00/+0.4 in batteria). 800: 1. Giovanni Lazzaro (Atl. Quinto Mastella) 1’51”533000: 1. Andrea Ribatti (All Tri Sports Asd) 8’26”31. 400 hs: 1. Marco Di Mauro (Athletic Academy Bari) 53”44, 3. Luca Ostanello (Asd Bunker Sport – VE) 53”83. Asta: 1. Federico Bonanni (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) 5.00.  Lungo: 1. Francesco Ettore Inzoli (Cus Pro Patria Milano) 7.38 (+0.7). Peso: 1. Carlo Trinchera Lotto (Atl. Cento Torri Pavia) 17.91, 3. Enrico Busato (Atl. San Biagio) 16.29Giavellotto: 1. Antonio Cannalonga (Ideatletica Aurora) 62.45. 4×100: 1. Fiamme Gialle Simoni 42”39. Decathlon: 1. Stefano Demo (Atl. Canavesana) 7145. ALLIEVE. 200 (+1.4): 1. Agnese Musica (Pol. Novatletica Chieri) 24”29.  800: 1. Breanna Federica Selley (Bracco Atletica) 2’11”56.  3000: 1. Arianna Algeri (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 10’04”72. 400 hs: 1. Sofia Trettel (Us Quercia Trentingrana) 1’01”20. Alto: 1. Aurora Vicini (Cus Parma) 1.71, 2. Giulia Gottardi (Atl. Verona Asd Pindemonte) 1.69. Lungo: 1. Marta Amouhin Amami (Cus Pro Patria Milano) 6.34 (+1.1). Peso: 1. Tarè Miriam Bergamo (Assindustria Sport) 14.98. Giavellotto: 1. Genet Galli (Modena Atletica) 50.95, 2. Anna Raimondi (Coin Venezia) 46.15. 4×100: 1. Assindustria Sport (Bacelle, S. Agostini, M. Agostini, Franceschi) 47”05. Eptathlon: 1. Annalisa Pastore (Atl. Stronese-Nuova Nordaffari) 5025. 

camossi-rieti-100m.jpg

RISULTATI

 

NdR Il 21”24 di Loris Tonella costituisce anche il nuovo primato trevigiano assoluto sui 200m.

 

 

RIETI 3 TRICOLORI ALLIEVI

BUSATO CAMPIONE DISCO 51.74

busato-rieti-podio.jpg

Chiusura a Rieti per i Campionati Italiani allievi: nella terza e ultima giornata della rassegna risultati da copertina per il trevigiano Enrico Busato e la veronese Matilde Prati. Il lanciatore dell’Atletica San Biagio, allenato da Samuele Donadel, dopo il bronzo di sabato nel peso, ha trionfato a sorpresa nel disco con 51.74, misura che migliora il record personale di oltre quattro metri in un colpo solo, precedendo Matteo Zordan (Atl. Vicentina), arrivato a 51.02. Matilde Prati (Fondazione Bentegodi) si è imposta nel testa a testa con la tricolore dei 3000 metri Arianna Algeri (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Per la veronese di Bovolone, seguita dal tecnico Claudio Turco, il tempo di 4’38”72, a precedere la bergamasca (4’39”98). Argenti per Tommaso Triolo (Fiamme Oro) nei 110 ostacoli (14”03), la 4×400 maschile dell’Atletica Vicentina (3’26”31) e, al femminile, Chiara Fantin (Assindustria Sport) nel triplo (12.30, +1.8) e Tarè Miriam Bergamo (Assindustria Sport) nel disco (43.59), dopo la vittoria nel peso. Bronzi per Manuel Bresolin (Trevisatletica) nei 110 ostacoli (14”04) e per la tricolore uscente Chiara Centenaro (Atl. Audace Noale) nell’asta (3.70).

I nuovi campioni italiani, con i piazzamenti veneti sul podio (2^ giornata). ALLIEVI. 400: 1.  Giacomo Hashim Nassor (Rifondazione Podistica) 48”34. 1500: 1. Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana) 3’59”31. 110 hs (+1.0): 1. Ernesto Rossi (Atl. Pakman Asd) 14”01, 2. Tommaso Triolo (Gs Fiamme Oro Padova) 14”03, 3. Manuel Bresolin (Trevisatletica) 14”04. Alto: 1. Edoardo Stronati (Pro Sesto Atl.) 2.16. Triplo: 1. Samuele Piazzini (Bergamo Stars Atletica) 14.78 (+0.7). Disco: 1. Enrico Busato (Atl. San Biagio) 51.74, 2. Matteo Zordan (Atl. Vicentina) 51.02. 4×400: 1. Atl. Futura Roma 3’22”29, 2. Atl. Vicentina (Bellinato, Testa, Bandaogo, Padovan) 3’26”31. ALLIEVE. 400: 1. Nancy Demattè (Atl. Trento) 54”97. 1500: 1. Matilde Prati (Fondazione M. Bentegodi) 4’38”72. 100 hs (+0.7): 1. Celeste Polzonetti (Bracco Atletica) 13”60. Asta: 1. Great Nnachi (Battaglio Cus Torino) 4.00, 3. Chiara Centenaro (Atl. Audace Noale) 3.70. Triplo: 1. Ilaria Monaco (Us Aterno Pescara) 12.62 (+1.1), 2. Chiara Fantin (Assindustria Sport) 12.30 (+1.8).  Disco: 1. Maria Calabresi (Educare con il Movimento) 44.87, 2. Tarè Miriam Bergamo (Assindustria Sport) 43.59. 4×400: 1. Cus Parma 3’51”32.

RISULTATI

 NdR Il 51.74 di Enrico Busato costituisce anche il nuovo primato trevigiano nel disco allievi da 1.5kg.

         e 14″04 è il nuovo primato trevigiano sui 110hs. allievi.

 bresolin-e-gio-zuccon.jpg

……………………………………………………………………………………………………………

COSì LA FIDAL NAZIONALE

100 - La prima giornata dei Campionati Italiani Allievi di Rieti elegge gli under 18 più veloci d’Italia nei 100 metri. Al maschile, il re dello sprint è il 17enne Yassin Bandaogo (Atl. Vicentina), vicentino di Thiene, ex calciatore nato in Italia da genitori del Burkina Faso: il primato personale di 10.58 (-0.3) è il tempo con cui sfreccia davanti a Loris Tonella (Atl. Biotekna, 10.72) e Eduardo Longobardi (Fiamme Gialle Simoni, 10.74). Al femminile, la 16enne Ludovica Galuppi (Bracco Atletica), varesina di Castellanza, conferma tutto il proprio talento con il successo in 11.81 (-0.1) nel testa a testa con la velocista e astista Great Nnachi (Battaglio Cus Torino, 11.84) ed è terza Agnese Musica (Polisport. Novatletica Chieri, 11.99).

…………………………………………………………………………………………………………..

200 - Due sfide combattutissime nei 200 metri. E due secondi posti dei cento metri che diventano successi nella distanza doppia. Al maschile, è un sabato splendido per Loris Tonella (Atl. Biotekna), campione italiano under 18 con 21.24, sfruttando tutto il vento a disposizione (+2.0) per diventare il quinto allievo italiano di sempre. Il trevigiano di Roncade, seguito da coach Andrea Montanari, sgretola il personale di oltre sei decimi nei due turni della giornata (già 21.53 in batteria) e si lascia alle spalle Eduardo Longobardi (Fiamme Gialle Simoni) che firma un altrettanto significativo 21.36, settimo U18 di sempre. Davide Rezzadori (Fondazione Bentegodi) terzo in 22.05

 

LANCI - Il disco allievi - in una finale con cognomi di “peso” dei lanci, come quelli di Pietro Dal Soglio (figlio di Paolo) e Daniele Fabbri (fratello di Leo) - la spunta Enrico Busato (Atl. San Biagio), trevigiano di Biancade, allenato a San Biagio di Callalta da Samuele Donadel. Prima bordata oltre i cinquanta metri in carriera (51,74) ed è battuto Matteo Zordan (Atl. Vicentina, 51,02) che partiva con un accredito migliore. Terza piazza per Blessing Osayinwere (Atl. Riccardi Milano 1946) con 50,10. Dal Soglio quinto (48,72), Fabbri ottavo (46,72).

 

Al maschile, il nuovo tricolore è Ernesto Rossi (Atl. Pakman): serratissimo il finale, con altri tre atleti a tuffarsi sulla linea d’arrivo dopo il decimo ostacolo, praticamente appaiati. Ma è l’aretino che si allena con Nicola Mancini a Città di Castello (Perugia) a spuntarla, migliorandosi fino a 14.01 (+1.0), un soffio davanti a Tommaso Triolo (Fiamme Oro Padova, secondo in 14.03), Manuel Bresolin (Trevisatletica, terzo con 14.04) e Oliver Mulas (Maurina Olio Carli, quarto con 14.08), tutti in netto progresso.

 

……………………………………………………………………………………………………………

 

EUROPEI U23: ZAGO OTTAVA NEI 400

 zago-staffetta-tallinn.jpg

A proposito di donne veloci, brilla la trevigiana Samantha Zago (Trevisatletica), ottava nella finale dei 400 in 53”57. Ora è attesa dalla 4×400, dove tornerà in gioco anche la veronese Anna Polinari. Non ha invece gareggiato nel lungo la padovana Veronica Zanon (Assindustria Sport), fermata a scopo precauzionale dal riacutizzarsi dell’infortunio che l’ha condizionata in questa stagione.

 

 

400: ZAGO IN FINALE - Bella sorpresa nel giro di pista femminile. Un’azzurra in finale, probabilmente la meno attesa: Samantha Zago si merita l’ingresso tra le migliori d’Europa, grazie al quarto posto in semifinale con 53.48. A soli quattro centesimi dal personale, partendo da una scomoda prima corsia, dopo aver superato le batterie con i tempi di recupero. E pensare che fino all’anno scorso la 22enne trevigiana non era ancora scesa sotto i 55 secondi. Si ferma invece la corsa, nella gara individuale, di Anna Polinari che è settima in 54.07 e di Alessandra Bonora, quinta nell’altra semifinale con 54.14.

………………………………………………………………………………………………………….

gatto-g-tallinn.jpg

nei 400 metri Edoardo Scotti è secondo in 45.84 (quarto crono totale) senza sprecare troppe energie, mentre al femminile la nota lieta è Samantha Zago che va avanti con 53.48. Entra in finale anche Giovanni Gatto nei 3000 siepi in 8:45.56

……………………………………………………………………………………………………………

PILLOLE DI FINE SETTIMANA

ANCORA SUI TRICOLORI ALLIEVI

favaretto-e-e-lazzaro-g.jpg

Bravissima Eleonora Favaretto piazzatasi quinta nell’eptathlon con 4.376 punti, migliorandosi in tutte le gare escluso il lungo, ma primeggiando nell’alto con 1.65. Ecco la sequenza:

hs. 15”69; 1.65; peso 8.84; 200m. 26”74 // lungo 5.00;giavellotto 26.76; 800m. 2’31”96.

Peccato per Simone Corona (in giornata-no) che ha bucato nell’asta compromettendo così un discreto decathlon ( ma i numeri ci sono a parte quel tempo indecente sui 100m.)

Quinto anche Giovanni Zuccon (primo anno) sui 110hs. con il suo PB in 14”39; come pure la figlia di Giada Gallina, Caterina Camossi sui 200m. in 24”97 (bene Carlotta Fedriga con 25”54 e Greta Masutti con 25”64); Caterina è anche sesta sui 100m. in 12”19; settima è Francesca Bergamin sui 100hs. in 14”44; infine altro finalista Andrea Botteon sui 3000m. ottavo in 8’44”86.

 

A BRUGNERA: TAYE BUON 5.000m SU GHENDA.

L’atleta dell’’Atletica S.Biagio , Damte Kouashu Taye ha corso un discreto 5000m. in 14’30”87 su Stefano Ghenda (14’48”56). Marco Martini ha ripetuto il suo personal season sui 100m. corsi in 11”00 (su Leonardo Verrati: 11”22; sempre su ottimi tempi Michela Moretton, seconda sui 1500m. in 4’24”76, precedendo Eleonora Lot (4’44”78); bene Emanuele Cia che corre gli 800m. in 1’58”44; non si migliorano Tiziano Feletto nell’alto (1.90) e Sara Foltran sui 100m. (12”64).

Tra i giovanissimi stupendo 1000m. corso in 2’52”98 dal ragazzo Riccardo Cenedese. Vittorie di Michele De Noni nell’alto e di Tommaso Marchiori sui 1000m.

 

A CODROIPO: RISALE LA NOSTRA NIKOL!

Nikol Marsura si sta riprendendo bene, a Codroipo ha corso gli 800m. in 2’18”06. Presenti anche Elena Bosco nel martello e Jacopo Bellin nel disco.

 

A TRIESTE: TECUCEANU SEMPRE AL TOP, 1’46”48!

a Trieste altra splendida performance di Catalin Tecuceanu sugli 800m. e tempo esemplare in 1’46”48 (bravo Riccardo Tamassia a far da lepre - 51”47 sui 400m.). Sui 400m. rientro discreto di Rebecca Borga  in 53”70 (su Elena Campion 57”13 e Elena Busetti 58”84), si migliora invece Angelo Antonello con 49”88

 

 

…………………………………………………………………………………………..

…………………………………………………………………………………………

Luglio 6th, 2021

QUATTORDICESIMA STAGIONE -  INDOOR - 2021

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

lazzaro-campione-800m.jpg

COPERTINA DEDICATA A GIOVANNI LAZZARO

PLURIPRIMATISTA TREVIGIANO SUI 500m.   

Catalin Tecuceanu 1’45”74

188978400_1656793681173146_1367773141021299195_n.jpg

A Lignano Sabbiadoro, nel locale meeting internazionale,  grande serata per il nostro mezzofondo con Catalin Tecuceanu che con una prova maiuscola si è piazzato terzo sugli 800m. con il tempo di 1’45”74 (primo nelle liste italiane del 2021 - a proposito - ma Catalin non era nel frattempo diventato residente  italiano???). Ora è a pochi centesimi dal primato trevigiano di Ivan Heshko (1’45”41 Dortmund 15 giugno 2003 con il Becher-Vittorio Veneto).ed è davanti a Maurizio Bobbato (terzo a 1’45”93).

Capolavoro poi del nuovo talento nascente Giovanni Lazzaro - grande !!! - In un colpo solo sui 500m. con 1’03”64 ha conquistato i primati trevigiani allevi-juniores e promesse!!! Merita la copertina sì o no??? Bravo anche lo junior Francesco Zanon con il tempo di 1’05”83.

Tra i master primati personali per Fabio Gasparotto e per Paolo Grava

Ecco la nuova tabella di sempre:

1′03″12   Catalin TECUCEANU Romania 9-9-1999 -  17/04/2021 Noale

1′03″64   Giovanni LAZZARO Treviso 27-7-04 -  03/07/2021 Lignano S.

1′03″8     Renzo PICCIN Vittorio V. 27-5-59 - 09/08/1986 Belluno

1′04″2    Stefano SIMIONATO Treviso 16-6-64 - 05/08/1989 Belluno

1′05″2    Mansueto BALLANCIN Farra di Soligo 13-3-62 06/08/1988 Belluno

1′05″56   Fabio PIOVESAN 2002 -  17/04/2021 Noale

1′05″83   Francesco ZANON Treviso 2-6-2002 - 03/07/2021 Lignano S.

1′05″8    Alessandro CAMPAGNARO Castelfranco V. 21-8-77 - 31/03/2001 Conegliano

1′06″0    Liberato FERRANTE 1968 01/04/1995 Conegliano

1′06″0    Enrico BERTOLO Motta di Livenza 6-1-83 -  07/04/2001 Padova

 

 

SAN BIAGIO DI CALLALTA,

Busato 16.49, Botter 3’55”52, Esposito 14’32”41Campion 2’14”68

esposito_giacomo_3.jpg

Arrivano dal mezzofondo le emozioni più intense del 2° Meeting di San Biagio, andato in scena ieri - sabato 3 luglio - a San Biagio di Callalta (Treviso). L’allieva Matilde, veronese di Bovolone, tricolore indoor 2021, vince i 1500 in 4’25”36, togliendo oltre tre secondi al record personale e siglando la seconda miglior prestazione italiana di categoria dell’anno. L’under 23 Lorenzo Botter (Atl. Ponzano) domina i 1500 maschili (3’55”52) e si aggiudica il memorial Benvenuto Pasqualini, speciale trofeo a ricordo di un atleta di riferimento per l’Atletica San Biagio, società organizzatrice del meeting. Mouhcine Ben Hachimi (Atl. Schio) precede in volata negli 800 Enrico Brazzale (Atl. Vicentina): 1’52”72 per il marocchino, 1’53”16 per l’ex campione italiano. Il siepista azzurro Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera Friulintagli) domina i 5000 in 14’25”99, davanti a Giacomo Esposito (Atl. San Biagio) che si migliora sino a 14’32”41. La società di casa applaude anche l’allievo Enrico Busato, primo nel peso con il nuovo personale (16.49), che vale anche la quinta prestazione italiana stagionale di categoria, e la junior (al primo anno) Elena Campion, scesa a 2’14”68 negli 800, lei che, almeno per ora, è soprattutto una quattrocentista (55”49 quest’anno, quarta ai Tricolori di Grosseto). Dai lanci arriva il 45.70 della junior Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) nel disco (con la coetanea Alessia Pivato, Team Treviso, che si ferma a 41.53), e il 58.08 dello junior Michele Damiani (Fondazione M. Bentegodi) nel giavellotto. Miglioramenti sostanziosi, nonostante il vento contrario, per il ventenne Alessio Sommacal (Athletic Club Firex Belluno) nei 110 ostacoli (14”55, -1.2) e per l’allieva Marie Burger (SSV Brixen) che toglie addirittura 28/100 al personale nei 100 ostacoli (14”43, -2.5) e poi si aggiudica i 200 assoluti in 25”55 (-1.4). A Tommaso Triolo (Fiamme Oro Padova), con 14”44 (-1.3), i 110 ostacoli allievi.

RISULTATI

 

 

MONTEBELLUNA E GRUMOLO: I RISULTATI DEL WEEKEND DELLE PROVE MULTIPLE

Le Fiamme Oro Padova e il Csi Atletica Provincia di Vicenza hanno vinto il titolo regionali cadetti di società di prove multiple. Nel weekend, a Montebelluna (Treviso), le Fiamme Oro sono state protagoniste nell’esathlon maschile, dove Pierluigi Ellero ha realizzato il miglior punteggio individuale (4018 punti) e il club padovano si è imposto nella graduatoria a squadre, frutto delle prestazioni dei migliori tre atleti. Sul podio di società anche l’Us Summano, argento e bronzo individuale con Matteo Zattra e Giovanni Camerin, e i trevigiani di Atl-Etica San Vendemiano. Nel pentathlon femminile, il Csi Atletica Provincia di Vicenza ha vinto il titolo regionale di società, mettendo in vetrina Matilde Morbin e Nicole Capitanio, rispettivamente prima e seconda con 3937 e 3737 punti in una gara che, come al maschile, non era valida per l’assegnazione dei titoli regionali individuali. Argento di società per le veronesi dell’Atl. San Bonifacio-Valdalpone e bronzo per le Fiamme Oro Padova. Di contorno, gara juniores di disco con il 48.70 del campione italiano di categoria, Matteo Perin (Team Treviso). RISULTATI. Esathlon cadetti: 1. Pierluigi Ellero (Fiamme Oro Padova) 4018 punti, 2. Matteo Zattra (Us Summano) 3878, 3. Giovanni Camerin (Us Summano) 3404, 4. Lorenzo Stoppato (Vis Abano) 3332, 5. Marco Altinier (Atl-Etica San Vendemiano) 3232, 6. Andrea Frigo (G.A. Vedelago) 3111. Società: 1. Fiamme Oro Padova (Pierluigi Ellero, Luca Antonio Cavinato, Massimo Magagna) 9570, 2. Us Summano 9426, 3. Atl-Etica San Vendemiano 9080. Pentathlon cadette: 1. Matilde Morbin (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 3937, 2. Nicole Capitanio (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 3737, 3. Elena Chiocchi (Athletic Club Firex Belluno) 3718, 4. Evelyn Castellan (Gs La Piave 2000) 3704, 5. Sarah M. Bernardinello (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 3698, 6. Jackline Ugboma Nwike (Atl. San Bonifacio Valdalpone) 3667. Società: 1. Csi Atl. Provincia di Vicenza (Matilde Morbin, Nicole Capitanio, Sarah M. Bernardinello) 11372, 2. Atl. San Bonifacio-Valdalpone 9528, 3. Fiamme Oro Padova 9116. RISULTATI

PROVE MULTIPLE RAGAZZI – Andrea Ferrarini (Us San Martino B.A.) e Amarachi Mary Dim (Csi Atl. Provincia di Vicenza) sono i nuovi campioni regionali ragazzi di prove multiple. Hanno vinto il titolo a Grumolo delle Abbadesse (Vicenza), primeggiando nel tetrathlon (60 ostacoli, lungo, vortex e 600 metri). Nel campionato regionale di società, doppietta del Csi Atletica Provincia di Vicenza che ha vinto sia l’oro maschile che quello femminile. Tra i ragazzi, argento per l’Asi Atletica Breganze e bronzo per i padovani della Libertas Sanp. A livello femminile, secondo posto per le Fiamme Oro Padova e bronzo per l’Atletica Riviera del Brenta.  RISULTATI. Tetrathlon ragazzi: 1. Andrea Ferrarini (Us San Martino B.A.) 3007 punti, 2. Edwin Fermin Galvan (Lib. Sanp) 2871, 3. Davide Borin (Asi Atl. Breganze) 2792, 4. Paul Cornaglia (Atl. Villorba) 2781, 5. Jacopo Cinquegrani (Trevisatletica) 2686, 6. Ronny Librelato (Atl. Sala) 2617. Società: 1. Csi Atl. Provincia di Vicenza 6953 (Andrea Dal Monte, Achille Dal Prà, Noè Poier), 2. Asi Atl. Breganze 6882, 3. Atl. Lib. Sanp 6663. Tetrathlon ragazze: 1. Amarachi Mary Dim (Csi Atl. Provincia di Vicenza) 2900, 2. Emma Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) 2777, 3. Chantal Squizzato (Atl. Lib. Sanp) 2747, 4. Giorgia Zanon (Coin Venezia) 2608, 5. Matilde Merlin (Fiamme Oro Padova) 2555, 6. Nene Sane (Atl-Etica San Vendemiano) 2547. Società: 1. Csi Atl. Provincia di Vicenza (Amarachi Mary Dim, Alessandra Baldinazzo, Giada Vallortigara) 7621, 2. Fiamme Oro Padova 7354, 3. Atl. Riviera del Brenta 7267.

RISULTATI

 

……………………………………………………………………………………………………………………………………………

Nuovo successo per Eurovo Atletica Pieve di Soligo: primo posto di categoria per Viorica Hazota alla Primiero Dolomiti Marathon

DI ANDREA BERTON

pievedisoligo-eurovo-03072021.jpg

Non sembra essere sazia di vittorie la società sportiva Eurovo Atletica Pieve di Soligo che ieri, sabato 3 luglio, ha festeggiato per un altro ottimo risultato della pievigina Viorica Hazota (nella foto).

L’atleta, dipendente 56enne della Maia (ora Eurovo) da oltre 20 anni, ha gareggiato alla Primiero Dolomiti Marathon con un tempo di 2 ore, 25 minuti e 51 secondi sulla distanza di 26 chilometri, classificandosi prima nella sua categoria.

Viorica ha iniziato a correre grazie all’opportunità che le ha offerto l’azienda, dimostrando che l’età non conta quando si ha una grande passione per la quale si è pronti a fare sacrifici importanti.

“Atleta poliedrica – spiegano da Eurovo Atletica Pieve di Soligo -, si è avvicinata all’atletica solo cinque anni fa e, sotto la guida del suo coach Gabriele Marsura, si è aggiudicata in pochi mesi il titolo di campione Veneto di corsa in montagna, la vittoria alla ‘Corri Trieste’ e il terzo posto regionale ai recenti campionati sui 5000 metri a Pieve di Soligo. La prossima sfida? La mezza maratona di Budapest prevista tra una settimana”.

Il 10-11 luglio 2021, infatti, si terrà la 36esima Telekom Vivicitta Summer Half Marathon di Budapest, un evento interamente dedicato alla corsa. 

La domenica i corridori potranno scegliere tra una mezza maratona (21 chilometri,) individualmente o in squadra di due o tre, o una Vivicitta (10 chilometri), mentre il sabato ci si concentrerà sulle distanze più brevi per i corridori meno esperti.

“Un parco verde e fiorito ospita la partenza e l’arrivo mentre il percorso della Mezza Maratona passerà per le migliori attrazioni di Budapest – spiegano gli organizzatori -. Completare la distanza è essenzialmente un giro turistico attraversando il Ponte delle Catene oltre al castello, al Parlamento e a molti altri edifici famosi”.

(Foto: Eurovo Atletica Pieve di Soligo).                                                              

……………………………………………………………………………………………………………

MASTER – CAMPIONATI ITALIANI 5 KM SU STRADA: SEI ORI E TANTI PODI PER GLI ATLETI VENETI!!!

 (A cura della redazione master).

 

TRIONFA PAOLO ZANATTA

SU SIMONE GOBBO!

 204355275_2002921686543587_1935678734494795955_n.jpg

La news generale relativa al primo Campionato Italiano dei 5 km su strada svoltosi a Pieve di Soligo, redatta con l’elenco dei premiati e dei campioni veneti, è già disponibile sul sito di Fidalveneto (link). A completamento inseriamo questa “news dal campo”, con l’importante comunicazione che nel frattempo, dopo attenta e puntuale verifica, sono state apportate le modifiche ai tempi della prima batteria che risultavano errati.

In sede di presentazione era stato anticipato che si sarebbe trattato di un percorso ondulato. In effetti erano presenti un paio di salite, che hanno reso il tracciato  “muscolare”, alternate da tratti in leggera discesa che tuttavia non hanno disturbato eccessivamente il ritmo degli atleti. Infatti le pendenze non sono risultate troppo accentuate, soprattutto se paragonate a quelle molto più impegnative affrontate nell’altro campionato su strada disputato quest’anno a Paratico sui 10 km.

Parecchie sono state le migliori prestazioni italiane di categoria (m.p.i.) sulla distanza, ma, trattandosi di una specialità entrata ufficialmente solo da poco tempo nelle statistiche FIDAL, ha delle graduatorie ancora “fluide” e il valore delle prestazioni sarà verificato negli anni a venire quando la lista delle competizioni nella specialità andrà via via arricchendosi. Ecco il riepilogo di tutte le m.p.i. stabilite in questa occasione, con un rilievo particolare per i rappresentanti veneti: Paolo ZanattaSaid BoudaliaMaria Grazia De Colle. Senza dimenticare Nadia Dandolo, da considerare veneta a tutti gli effetti pur tesserata per una società romana.

Cat. 

Atleta

Società

m.p.i.

SM35

Paolo Zanatta

Trevisatletica

15:20

SM45

Joachim Nshimirimana

Track & Field GR

15:35

SM50

Said Boudalia

Atl. Trichiana BL

16:08

SM55

Mauro Biglione

Cambiaso Risso Running Team GE

17:15

SM60

Maurizio Leonardi

Pol.va Giudicarie Esteriori TN

17.53

SM65

Luciano Moser

Atl. Clarina TN

19:08

SM70

Guerino Ronchi

Atl. di Lumezzane BS

19:45

SM75

Onelio Galeazzi

GS Atl. 75 Cattolica

23:09

SM80

Oscar Jacoboni

Euroatletica 2002 MI

30:17

SM85

Mario Lorenzon

Atl. Valdobbiadene TV

41:15

SF50

Enrica Carrara

Atl. di Lumezzane BS

19:08

SF55

Nadia Dandolo

ASI Atletica Roma

19:43

SF60

Elena Giovanna Fustella

Atl. Lecco - Colombo Costruzioni

20:01

SF75

Maria Grazia De Colle

GS Quantin Alpenplus BL

31:47

SF80

Cristina Fragiacomo

Atl. Aviano PN

36:02

Come visto anche dalla tabella precedente, nelle varie categorie si sono affermati con autorevolezza ottimi interpreti su questo tipo di distanza. Ovviamente la pattuglia veneta è risultata la più numerosa, e per parecchi degli atleti era importante cimentarsi anche nel campionato regionale che si disputava contestualmente. Volendo fare una ristretta selezione fra i numerosi risultati di maggior spessore tecnico, diamo rilevanza a quegli atleti master che si cimentano con successo come assoluti nel Veneto. Sono già stati citati Paolo Zanatta (SM35, Trevisatletica) - con il consocio Simone Gobbo secondo - e Said Boudalia (SM50, Atl. Trichiana) i più veloci nella seconda e terza batteria del percorso pievigino. Aggiungiamo la bella vittoria di categoria per il ferrarese Rudy Magagnoli (SM40, Discobolo RO), campione regionale in quanto tesserato per la società polesana. Profeti in patria i trevigiani Mirko Signorotto (SM35, HRobert Running Teamed Enrico Spinazzè (SM40, Atl. Ponzano) che salgono meritatamente sul podio tricolore.

Passiamo all’ambito femminile. Non si è installata sul gradino più alto del podio, ma Elisa Comisso (SF40, GA Coin Mestre), ha disputato una prova di grande intensità giungendo terza nella gara riservata alle donne (seconda di categoria). Lo sottolineiamo perché siamo abituati a vedere Elisa gareggiare efficacemente fra le assolute, ad esempio agli ultimi campionati regionali. Lì ha ingaggiato nei 5000 metri un bel confronto, proprio con Sonia Lopes Conceicao (SF45, Boscaini Runners VR) che a Pieve ha vinto la sua categoria, bissando così il titolo tricolore vinto il mese scorso a Paratico sulla doppia distanza. Sono entrambe un bell’esempio di longevità atletica e di continua dedizione a questo sport.

CLASSIFICHE CAMPIONATO ITALIANO
CLASSIFICHE CAMPIONATO REGIONALE

FOTOGALLERY  (di Nicola Severini)

Articolo redatto da Sandro Sandri Redazione Master.

Nelle foto: i campioni italiani alla premiazione (credits foto Torres). Gli arrivi di Said Boudalia (foto Torres), Sonia Lopes (foto Torres), Elisa Comisso (archivio Comisso).

——————————————————————————————————-

Per segnalazioni scrivi a: redazione.master@fidalveneto.it.

Se non l’hai già fatto unisciti al gruppo Facebook: Fidal Veneto Settore Master.

 

 

…………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………..

Giugno 28th, 2021

QUATTORDICESIMA STAGIONE -  INDOOR - 2021

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

ASSOLUTI: COPERTINA DEDICATA A VIRGINIA

207671144_4516175908401738_5212455069085158227_n.jpg

ASSOLUTI: 1, LEONARDO DEI TOS 7° NELLA MARCIA

207220241_2002001079968981_2993927709897819481_n.jpg

La prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti ha decretato i vincitori della 10 km di marcia, sul tracciato cittadino di Rovereto (Trento). A trionfare tra gli uomini è stato l’azzurro Francesco Fortunato (Fiamme Gialle) con il tempo di 40’02”, a poco più di un mese dalla 20 km olimpica di Sapporo in programma il 5 agosto. Il pugliese ha fatto meglio di Gianluca Picchiottino (Fiamme Gialle, 40’17”) e Federico Tontodonati (Aeronautica, 40’27”). Settimo il trevigiano Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia), giunto al traguardo in 41’02”. Al femminile, successo per Nicole Colombi (Carabinieri) che si è aggiudicata il trofeo intitolato ad Anna Rita Sidoti e l’ha dedicato ad Alessandro Talotti: 45’36” il tempo della vincitrice che ha superato Federica Curiazzi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 46’10”) e Lidia Barcella (Bracco Atletica, 47’37”) in un podio tutto bergamasco. Sesta la 18enne veronese d’origine moldava Alexandrina Mihai, scesa a 49’17”, record personale nei 10 km su strada.

 

RISULTATIFOTO

………………………………………………………………………………………………………………………………………….

ASSOLUTI 2: DAL MOLIN RECORD, JACOBS 10”01, VICENZA D’ORO CON BELLO’ E VALLORTIGARA

fra_5038.jpg

Loris Tonella bronzo nella 4×100m. 

Giovanni Gatto bravo sui 5000m. 10° in 14’13”16

 

Deludente o quasi la trasferta trevigiana a Rovereto…

(Magari poi ne parliamo, ok?)

 

Fiamme Oro protagoniste nella seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti di Rovereto: Paolo Dal Molin firma il record italiano dei 110 ostacoli con 13”27 (+1.2), Marcell Jacobs (Fiamme Oro) vola in 10”01 nei 100 metri con vento contrario di 1.0. Cade il primato nazionale dei 110 hs allo Stadio Quercia: l’impresa è del bronzo degli Europei indoor di Torun, lontane origini bellunesi, che dopo nove anni toglie un centesimo al primato di Emanuele Abate, il 13”28 di Torino 2012. Per Dal Molin è anche lo standard di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo, fissato a 13”32, ed è un progresso di tredici centesimi rispetto al primato personale di 13”40 degli Europei di Berlino 2018. Pochi minuti dopo, nel rettilineo dei 100 metri, sfreccia il primatista italiano Jacobs, vincitore del quarto titolo italiano consecutivo con il secondo tempo in carriera, a un passo dal muro dei dieci secondi che aveva abbattuto a Savona il 13 maggio (9”95) ma in quella occasione con vento a favore di +1.5. Grande lotta negli 800 femminili tra due atlete che stanno crescendo rapidamente. Il duello tra le compagne di squadra Elena Bellò e Gaia Sabbatini, entrambe Fiamme Azzurre, è tra i confronti agonisticamente più interessanti della giornata. Bussano alle porte dei 2 minuti, ormai. E la vicentina Bellò, in 2’00”44, diventa la settima italiana di sempre. Vicenza festeggia anche la vittoria di Elena Vallortigara (Carabinieri) nell’alto (1.88). Le Fiamme Oro completano il poker tricolore di giornata con i successi di Pietro Riva nei 5000 (13’52”38) e Luminosa Bogliolo nei 100 ostacoli (12”90).

206894853_10225410359516295_1159626954723433410_n.jpg

I nuovi campioni italiani, con i migliori piazzamenti veneti (2^ giornata). UOMINI. 100 (-1.0): 1. Lamont Marcell Jacobs (Fiamme Oro Padova) 10”01. 400: 1. Edoardo Scotti (Carabinieri) 46”13. 800: 1. Simone Barontini (Fiamme Azzurre) 1’46”13. 5000: 1. Pietro Riva (Fiamme Oro Padova) 13’52”38 (GIOVANNI GATTO 10° in 14′13″16). 110 hs (+1.2): Paolo Dal Molin (Fiamme Oro Padova) 13”27, 2. Hassane Fofana (Fiamme Oro Padova) 13”42.  Asta: 1. Ivan De Angelis (Fiamme Gialle) 5.50. Lungo: 1. Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) 7.94 (+2.6). Peso: 1. Nicholas James Ponzio (Athletic Club 96 Alperia) 20.78. Giavellotto: 1. Roberto Orlando (Atl. Virtus Lucca) 80.35. Decathlon: 1. Lorenzo Modugno (Pol. Triveneto Trieste) 7303 punti. 4×100: 1. Atl. Riccardi Milano 1946, 3. Atl. Biotekna (Loris Tonella, Calderaro, Guglielmi, Federici) 40”58.

 DONNE. 100 (-1.0): 1. Anna Bongiorni (Carabinieri) 11”27, 2. Gloria Hooper (Carabinieri) 11”37. 400: 1. Alice Mangione (Esercito) 52”09. 800: 1. Elena Bellò (Fiamme Azzurre) 2’00”44. 5000: 1. Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino) 15’57”69, 2. Gaia Colli (Atl. Valle Brembana) 16’20”74, 3. Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina) 16’25”90. 100 hs (+1.1): 1. Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro Padova) 12”90. Alto: 1. Elena Vallortigara (Carabinieri) 1.88. Lungo: 1. Larissa Iapichino (Fiamme Gialle) 6.42 (+0.4), 2. Laura Strati (Atl. Vicentina) 6.40 (+0.1). Disco: Daisy Osakue (Fiamme Gialle) 61.55. Martello: 1. Sara Fantini (Carabinieri) 70.34, 2. Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle) 63.99. Eptathlon: 1. Marta Giaele Giovannini (Atl. Livorno) 5496 punti. 4×100: 1. Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco 45”42.

RISULTATI COMPLETIFOTO

…………………………………………………………………………………………………………………………………..

ASSOLUTI 3: MOLINAROLO E ROSA ALLUNGANO LA SERIE TRICOLORE

Argento per Virginia Scardanzan!

 193256328_1980675795434843_4732367161128314172_n.jpg

TREVISATLETICA PRIMATI TREVIGIANI NELLA 4X100m. E NELLA 4X400m. ASSOLUTE

Una spumeggiante domenica chiude l’edizione 111 dei campionati italiani assoluti. A Rovereto, in chiave veneta, ori per l’astista Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) e la pesista Chiara Rosa (Fiamme Azzurre). Costante. Solida. Anche oggi a 4,50 nell’asta, a suggellare cinquanta giorni tutti livellati verso l’alto, con sei gare da almeno 4.45. È da applausi Elisa Molinarolo, di nuovo tricolore: la veronese d’adozione padovana prova anche tre assalti - senza successo - al personale di 4.56. A 4.30 si assegnano le altre due posizioni sul podio: la trevigiana Virginia Scardanzan (Atl. Silca Conegliano) non era mai salita sul podio tricdolore assoluto e sceglie il giorno giusto per conquistare l’argento. Chiara Rosa vince il titolo numero 29 nel peso. Non ne perde nemmeno uno - tra indoor e outdoor - dall’estate del 2013, addirittura è imbattuta all’aperto dal 2005. Questa volta alla capitana azzurra basta un 16.79 per allungare una serie tricolore che pare eterna. L’Atletica Biotekna festeggia la vittoria di Mohamed Zerrad nei 1500 a onorare la memoria di Cosimo Caliandro, il compianto mezzofondista azzurro che ci ha lasciato dieci anni fa. Proprio a lui era dedicata questa gara, una sfida lanciata dal bellunese Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) nel primo mille, accesa dal break di Joao Bussotti (Esercito) sulla campana dell’ultimo giro e rifinita - a sorpresa ma non del tutto - da Mohamed Zerrad che nelle ultime settimane aveva dato dimostrazione di condizione smagliante. Il romano di origine marocchina va via in progressione e chiude in 3’39”31. L’Atletica Biotekna sale sul podio anche con lo junior Federico Guglielmi, terzo nei 200 in 21”04 (-1.8), dopo il sesto posto di sabato nei 100 in 10”46 (-1.0). Due record personali in altrettante gare. Quattro venete nei primi cinque posti nel triplo: vince Dariya Derkach (Aeronautica Militare) con 14.47, poi nell’ordine finiscono la vicentina Ottavia Cestonaro (Carabinieri, 14.09), la padovana Veronica Zanon (Assindustria Sport, 13.21), la veneziana Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta, 13.19) e la vicentina Lucrezia Sartori (G.A. Bassano, 13.13). Fiamme Oro in paradiso con Ala Zoghlami, al minimo olimpico nei 3000 siepi (8’17”65), e la bella volata di Dalia Kaddari, ancora tricolore nei 200 (21”89). Manuel Lando (Atl. Vicentina) è bronzo nell’alto (2.16). Al femminile, argenti per le padovane Laura Dalla Montà (Assindustria Sport) nei 3000 siepi (10’17”11) e Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica) nel giavellotto (54.79). Mentre la bellunese Elisa Bortoli (Esercito) è terza nei 1500 con il record personale abbassato a 4’12”55. Assegnata a Fiamme Gialle e Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco la Coppa Italia, rispettivamente al maschile e al femminile: gialloverdi con 127 punti davanti ad Aeronautica (104) e Fiamme Oro (87), leonesse con 122 punti su Carabinieri (111) e Cus Pro Patria Milano (89).

I nuovi campioni italiani, con i migliori piazzamenti veneti (3^ giornata). UOMINI. 200 (-1.8): 1. Fausto Desalu (Fiamme Gialle) 20”38, 3. Federico Guglielmi (Atl. Biotekna) 21”04.  1500: 1. Mohamed Zerrad (Atl. Biotekna) 3’39”31. 3000 siepi: 1. Ala Zoghlami (Fiamme Oro Padova) 8’17”65. 400 hs: 1. Alessandro Sibilio (Fiamme Gialle) 48”96. Alto: 1. Marco Fassinotti (Aeronautica Militare) 2.26, 3. Manuel Lando (Atl. Vicentina) 2.16. Triplo: 1. Tobia Bocchi (Carabinieri) 17.14 (+0.1). Disco: 1. Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) 60.10, 2. Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro Padova) 58.65. Martello: 1. Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4ever) 74.27. 4×400: 1. Fiamme Azzurre 3’09”88.

206637960_289951016257016_5482983467509729141_n.jpg 

DONNE. 200 (+0.1): 1. Dalia Kaddari (Fiamme Oro) 22”89. 1500: 1. Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) 4’09”38, 3. Elisa Bortoli (Esercito) 4’12”55 (Michela Moretton 8° in 4′19″10). 3000 siepi: 1. Martina Merlo (Aeronautica) 10’00”01, 2. Laura Dalla Montà (Assindustria Sport) 10’17”11. 400 hs: 1. Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi) 55”16, 2. Linda Olivieri (Fiamme Oro Padova) 55”54.  Peso: 1. Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) 16.79. Asta: 1. Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) 4.50, 2. Virginia Scardanzan (Atl. Silca Conegliano) 4.30. Triplo: 1. Dariya Derkach (Aeronautica Militare) 14.47 (+0.5), 2. Ottavia Cestonaro (Carabinieri) 14.09 (+0.5), 3. Veronica Zanon (Assindustria Sport) 13.21 (+1.7). Giavellotto: 1. Zahra Bani (Fiamme Azzurre) 55.50, 2. Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica) 54.79. 4×400: 1. Cus Pro Patria Milano 3’31”16, 3. Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco (Polinari) 3’40”49

(NdR):

La Trevisatletica femminile sulla energica spinta della nostra capitana Samantha Zago, ha conquistato i primati trevigiani delle staffette assolute con la 4×100m. in 47”35 (Shelomit Lankai France-Erica Pavan-Greta Masutti-Zago), precedente: Silca Conegliano 47”61 con Jasmine Surian-Eleonora Morao-Irene Vian- Martina Lorenzetto realizzato il 28 giugno 2014 a Bassano del Grappa; e con la 4×400m. in 3’47”89 (Greta Masutti-Ginevra Vedova-Alice Giuliana Gaspa-Zago) precedente: Libertas Treviso 3’50”80 con Paola Pascon-Antonella Mazzoccato-Rosa Marchi-Morena De Nadai, realizzato a Bolzano il 19 giugno del 1988 - ben 33 anni fa!!!

RISULTATI COMPLETIFOTO

 ………………………………………………………………………………………………………………………………………..

PIEVE DI SOLIGO TRICOLORE:

ECCO I CAMPIONI ITALIANI DEI 5 KM DI CORSA SU STRADA

 zanatta-pieve-di-soligo.jpg

Trionfa Paolo Zanatta su Simone Gobbo

Pieve di Soligo si è tinta del tricolore per i campionati italiani master dei 5 km di corsa su strada. Circa 350 atleti hanno fatto passerella fra strade e piazze della città trevigiana, nel cuore delle terre del Prosecco Docg. Era la prima rassegna nazionale “over 35” sulla distanza dei 5 km, ed è giunta nella Marca con un anno di ritardo, dopo che la pandemia aveva cancellato l’appuntamento 2020, in programma a Ponte di Piave. Al via, complessivamente, 127 società, provenienti da 14 regioni. Per il Veneto la manifestazione era anche valida come campionato regionale master. Lia Tavelli (Atl. Lonato), con una bella gara in progressione, è stata la prima a tagliare il traguardo della gara femminile che, insieme alle categorie maschili “over 65”, ha inaugurato la manifestazione tricolore, svoltasi su un tracciato cittadino di 2,5 km da ripetere due volte, con partenza in Piazza Barbi Valier e arrivo nella vicina Piazza Vittorio Emanuele II. Applausi anche per Said Boudalia (Atl. Trichiana), che si è lasciato alle spalle tutti gli avversari nella batteria dedicata alle categorie SM50, SM55 e SM60, e per l’ex azzurro Paolo Zanatta (Trevisatletica), primo in volata sul compagno di squadra Simone Gobbo nella prova riservata alle categorie SM35, SM40 e SM45. Tra gli atleti che hanno fatto passerella, in un pomeriggio caldissimo, sull’anello approntato dalla Nuova Atletica Tre Comuni, in collaborazione con Tri Veneto Run, Maratona di Treviso ed Eurovo Atletica Pieve di Soligo, anche l’ex azzurra Nadia Dandolo (Asi Atl. Roma), leader nella categoria SF55, e Joachim Nshimirimana (Track & Field Master Gross), due maratone olimpiche (Atene e Pechino) con la maglia del Burundi, primo tra gli SM45. La giornata di corsa a Pieve di Soligo si era aperta con il campionato regionale giovanile. Una settantina gli iscritti, sei i titoli da assegnare, in lizza le categorie ragazzi, cadetti e allievi. Un trionfo di Marca, con la Silca Ultralite Vittorio Veneto che si è aggiudicata quattro ori regionali, portando sul gradino più alto del podio Pietro De Pizzol (cadetti), Riccardo Cenedese (ragazzi), Matilde Dal Mas (allieve) e Rebecca Pavan (ragazze), mentre l’Atletica Silca Conegliano ha messo in vetrina la figlia d’arte Lorenza De Noni (la mamma è l’ex ottocentista azzurra Veronica Piutti), leader tra le cadette. Cinque titoli veneti su sei, dunque, per le due società “cugine” (e altrettanti ori provinciali). Mentre la sesta maglia di campione veneto di categoria è stata indossata dal veneziano Eddy Bettio (Atl. Biotekna), primo tra gli allievi. Poco prima dell’inizio del campionato italiano è stata ricordata Giulia Marin, la giovane ostacolista trevigiana scomparsa venerdì dopo una lunga malattia.

CLASSIFICHE (tempi ufficiosi, in attesa di verifica). MASCHILI. Campionato italiano master dei 5 km di corsa su strada. SM35: 1. Paolo Zanatta (Trevisatletica) 15’20” (campione regionale), 2. Simone Gobbo (Trevisatletica) 15’21”, 3. Mirko Signorotto (HRobert Running Team) 15’43”. SM40: 1. Rudy Magagnoli (Discobolo Atl. Rovigo) 15’31” (campione regionale), 2. Tommaso Manfredini (Atl. MDS Panaria Group) 15’37”, 3. Enrico Spinazzè (Atl. Ponzano) 15’52”. SM45: 1. Joachim Nshimirimana (Track & Field Master Gross) 15’35”, 2. Giuseppe Di Stefano (Atl. Edilmarket Sandrin) 16’17”, 3. Fabio Gasparotto (Atl. Edilmarket Sandrin) 16’20”, 4. Gianluigi Vecchiatti (Asd Run It) 16’23” (campione regionale). SM50: 1. Said Boudalia (Atl. Trichiana) 16’54” (campione regionale), 2. Mario Prandi (Cambiaso Risso Running Team Genova) 16’57”, 3. Hassan El Azzouzi (Virtus Castenedolo) 17’02”. SM55: 1. Mauro Biglione (Cambiaso Risso Running Team Genova) 17’15”, 2. Claudio Nottolini (Track & Field Master Gross)  17’19”, 3. Giorgio Mazzer (Eurovo Atl. Pieve di Soligo) 17’41” (campione regionale). SM60: 1. Maurizio Leonardi (Pol. Va Giudicarie Esteriori) 17’53”, 2. Marco Moracas (La Fratellanza 1874) 18’41”, 3. Luigi Bortoluzzi (Dolomiti Belluno) 19’06” (campione regionale). SM65: 1. Luciano Moser (Atl. Clarina Trento) 20’00”, 2. Maurizio Marchetti (Atl. Avis Castel San Pietro) 20’31”, 3. Martino Palmieri (Euroatletica 2002) 20’47”, 5. Alberto Fiorese (Asd Lavoratori Intesa San Paolo - PD) 21’08” (campione regionale). SM70: 1. Guerino Ronchi (Atletica di Lumezzane) 20’37”, 2. Mario Poggi (Atl. Casone Noceto) 22’25”, 3. Salvatore Puglisi (Atl. Master Trieste) 22’35”, 4. Gianantonio Mazzacavallo (Vicenza Marathon) 22’49” (campione regionale). SM75: 1. Onelio Galeazzi (Atl. 75 Cattolica) 24’01”, 2. Fernando Gatti (Pol. Dil. Assemini)  25’07”, 3. Silvano Emilio (Valdobbiadene) 26’53” (campione regionale).  SM80: 1. Oscar Iacoboni (Euroatletica 2002) 31’09”, 2. Antonio Valle (Gs Tortellini Voltan) 37’17” (campione regionale)SM85: 1. Mario Lorenzon (Atl. Valdobbiadene) 42’07” (campione regionale) 

Campionato regionale e provinciale giovanile di corsa su strada. Allievi (5 km): 1. Eddy Bettio (Atl. Biotekna) 19’06” (campione regionale).  Cadetti (2,5 km): 1. Pietro De Pizzol (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 7’58” (campione regionale e provinciale), 2. Ghassan Sabar (Silca Ultralite) 8’02”, 3. Tommaso Marchiori (Silca Ultralite) 8’25”. Ragazzi (2 km): 1. Riccardo Cenedese (Silca Ultralite) 6’53” (campione regionale e provinciale), 2. Davide Maccagnan (Gs La Piave 2000) 7’11”, 3. Alessio Pollazzon (Atl. Biotekna) 7’31”.    

FEMMINILI. Campionato italiano master dei 5 km di corsa su strada. SF35: 1. Lia Tavelli (Atl. Lonato) 18’37”, 2. Manuela Bulf (Atl. Agordina) 19’05” (campionessa regionale), 3. Martina Festini Purlan (Atl. Brugnera Friulintagli) 19’57”.  SF40: 1. Simona Santini (Atl. Amatori Osimo) 18’41”, 2. Elisa Comisso (Coin Venezia) 18’47” (campionessa regionale), 3. Sabrina Boldrin (Silca Conegliano) 20’12”. SF45: 1. Sonia Lopes (Boscaini Runners) 19’32” (campionessa regionale), 2.Sonia Lorenzi (Dolomiti Belluno) 20’03”, 3. Valentina Pelosi (Euroatletica 2002) 20’26”. SF50: 1. Enrica Carrara (Atl. di Lumezzane) 20’00”, 2. Simona Prunea (Gs Orecchiella Garfagnana) 20’40”, 3. Valentina Bonanni (Atl. Brugnera Friulintagli) 20’58”, 4. Odilla Lorenzoni (Team KM Sport – VR) 21’26” (campionessa regionale). SF55: 1. Nadia Dandolo (Asi Atl. Roma) 20’35”, 2. Augusta Serci (Atl. Biotekna) 21’22” (campionessa regionale), 3. Donatella Saiu (Asd Cagliari Atletica Leggera) 21’58”. SF60: 1. Elena Giovanna Fustella (Atl. Lecco Colombo Costruz.) 20’53”, 2. Carla Faggin (Runners Padova) 24’33” (campionessa regionale), 3. Fioretta Nadali (Atl. Brugnera Friulintagli) 26’04”.  SF65: 1. Maria Teresa Andreos (Azzano Runners) 24’16”, 2. Iole Ronchi (Atl. Di Lumezzane)  24’51”, 3. Maria Cristina Dal Santo (AAA Malo) 25’12” (campionessa regionale). SF70: 1. Pasqualina Da Re (Atl. Vittorio Veneto) 33’04” (campionessa regionale), 2. Norina Marcolin (Atl. Valdobbiadene) 35’44”. SF75: 1. Maria Grazia De Colle (Gs Quantin Alpenplus) 32’39” (campionessa regionale). SF80: 1. Maria Cristina Fragiacomo (Atl. Aviano) 36’54”.

Campionato regionale e provinciale giovanile di corsa su strada. Allieve (5 km): 1. Matilde Dal Mas (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 20’01” (campionessa regionale e provinciale), 2. Margherita Pavan (Venezia Atl. Runners Murano) 20’28”, 3. Giulia Matteotti (Fiamme Oro) 20’41”.  Cadette (2,5 km): 1. Lorenza De Noni (Atl. Silca Conegliano) 9’05” (campionessa regionale e provinciale), 2. Giulia Secchi (Silca Ultralite) 9’10”, 3. Denise Marinello (Atl. Jesolo) 9’14”.  Ragazze (2 km): 1. Rebecca Gava (Silca Ultralite) 8’42” (campionessa regionale e provinciale), 2. Sofia Isaurico (Athletic Club Firex Belluno) 9’00”, 3. Asia Collodet (Atl. Sernaglia) 9’25”.

CLASSIFICHE COMPLETE

………………………………………………………………………………………………………………………………………….

205526567_334946231364392_3020687895940865590_n.jpg

IL MEMORIAL DILLI PRENDE VELOCITA’ NEL SEGNO DEI GIOVANI

L’11° memorial Romeo Dilli ha tenuto a battesimo la rinnovata pista di Feltre (Belluno), proponendo una giornata di belle gare che ha visto in campo quasi 600 atleti delle categorie ragazzi e cadetti e del settore assoluto. A Feltre, una delle culle dell’atletica bellunese, l’anello dello stadio Zugni Tauro è tornato a nuovo splendore grazie all’impegno dell’amministrazione comunale. E il memorial Dilli, valido anche come quarta tappa dell’edizione 2021 della Coppa Veneto, ha riannodato quel filo tecnico e organizzativo che l’anno scorso era stato reciso dalla pandemia. Giovanni Santomaso (Astra Quero), Matteo Baratto (Virtus Este) e Gregorio Zanchetta (Atl. Malignani Libertas Udine) si sono sono dati battaglia sino all’ultimo metro nei 400. Alla fine si sono ritrovati in tre nello spazio di 4/100: lo junior Santomaso 49”41, il coetaneo Baratto 49”43, Zanchetta 49”45. L’under 23 Leila Cattari (Atl. Vicentina) si è imposta nel giro di pista al femminile in 57”84. Tra i più veloci del pomeriggio anche la promessa Ilenia Carraro e Francesco Greggio nei 100: i due portacolori dell’Assindustria Sport hanno fermato il cronometro rispettivamente a 12”35 (-1.1) e 10”90 (-0.3). Le allieve dell’Ana Atletica Feltre, Elena De Barba, Anna Schenal, Anna Asia Barp e Gioia Scopel, hanno vinto la 4×100 in 50”07. Mentre al maschile si è imposta l’Atletica Vicentina (Vichet Schiavetto, Filippo Padovan, Nicola Testa e Mattia Crivellaro) in 42”64. Tra i più giovani, l’1.60 della cadetta Chiara Da Pra (Atleticadore – Giocallena Asd) nell’alto e il 10”60, con forte vento contrario (-2.8) della coetanea Evelyn Castellan (Gs La Piave 2000) negli 80.

 bedini-feltre.jpg

 MEMORIAL DILLI IN PROSPETTIVA TREVIGIANA  vediamolo nei dettagli: continua a vincere sempre sfiorando i sette metri il giovane Nicholas Longo (6.95) ed esordio stagionale di Lorenzo Bonafede con 6.69 su Riccardo Tomè in crescendo (6.52). Tra i cadetti 2° Daniele Rui con 5.61;  bella piazza d’onore per Nicolò Bedini sui 1500m. in 3’55”95 (su Matteo Andreola migliorato a 4’02”94);vince su buoni livelli l’alto Ilaria Virago (1.64) su Anna Tronchin (1.60). Sui 100m. si migliora Leonardo Verrati in 11”10 come fa Samuele Menegazzo sui 400m. in 50”89. Infine notevole ritorno in pista (con la nuova società atletica di Pieve di Soligo) di Nikol Marsura che sui 1500m. ha piazzato un ottimo 4’44”93 (sulla rediviva Carolina Michielin 4’51”49).

 

 

RISULTATI

 

 

……………………………………………………

GIOVANNI GATTO E SAMANTHA ZAGO CONVOCATI PER TALLINN!!!

Il vicedirettore tecnico per il settore giovanile Antonio Andreozzi ha comunicato i convocati per i Campionati Europei under 23, in programma a Tallinn (Estonia) da giovedì 8 a domenica 11 luglio. Una squadra molto ampia, qualificata, ricca di giovani che si sono già messi in evidenza a livello assoluto e in campo internazionale: sono 82 gli atleti selezionati, di cui 43 uomini e 39 donne. Tredici, invece, gli atleti veneti convocati (15 se si considerano anche due atleti, Ceglie e Kaddari, non residenti in regione ma tesserati per società venete).

UOMINI. 4×100: Fabrizio Ceglie (Assindustria Sport). 3000 siepi: Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana). 400 hs: Michele Bertoldo (Atl. Vicentina). Alto: Manuel Lando (Atl. Vicentina). Asta: Andrea Marin (Atl. Vicentina). DONNE. 100/4×100: Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli). 200/4×100: Dalia Kaddari (Fiamme Oro Padova). 400/4×400: Anna Polinari (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco); Samantha Zago (Trevisatletica). 10.000: Gaia Colli (Atl. Valle Brembana). 400 hs: Alice Muraro (Atl. Vicentina). Alto: Rebecca Pavan (Assindustria Sport). Lungo/triplo: Veronica Zanon (Assindustria Sport; foto GRANA). Triplo: Lucrezia Sartori (G.A. Bassano). Disco: Diletta Fortuna (Carabinieri/Atl. Vicentina).

TALLINN 2021 - PROGRAMMA ORARIO e INFO UTILI

 

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Giugno 24th, 2021

QUATTORDICESIMA STAGIONE -  INDOOR - 2021

DIARIO TREVIGIANO

A cura di Franco Piol

 

 

 

fraresso-1-620x264.jpg

31 TREVIGIANI A ROVERETO!!!

A contarli tutti sono 31 gli atleti trevigiani che parteciperanno ai Campionati Nazionali Assoluti di Rovereto e, all’appello, mancano Gian Marco Tamberi,, Matteo Miani, Rebecca Borga Leonardo Feletto e Jacopo Zanatta. Vediamo insieme chi sono:

…………………………………………………………………………………………………………..

400m. Samantha Zago

800m. Giovanni Lazzaro

           Eleonora Vandi (residente a Mogliano)

1500m. Riccardo Tamassia

            Michela Moretton

            Eleonora Vandi (residente a Mogliano)

 

5.000m. Giovanni Gatto

              Michela Moretton

3000st. Riccardo Donè

            Stefano Ghenda

            Eleonora Lot

10km. marcia Leonardo Dei Tos

4×100m.  Loris Tonella (Atl. BT. Marcon)

               Nicola Martorel (A.Brugnera)

               Sara Foltran (A.Brugnera) di Gaiarine

A.Team Treviso con Isabelle Cherie Bobda

                                 Francesca Bergamin

                                 Michela Caon

                                 Elena Marini

Trevisatletica con Shelomith Lankai France

                             Erica Pavan

                             Greta Masutti

                             Samantha Zago

4×400m. Trevisatletica con Greta Masutti

                                            Ginevra Vedova

                                            Alice Giuliana Gaspa

                                            Samantha Zago

100hs. Elena Marini

110hs. Matteo Bonora

400hs. Riccardo Ganz

            Giulia Dani

lungo Eleonora Filippetto

          Daisy Serenissima Melesso

disco Alessia Pivato

giavellotto Mauro Fraresso

                  Adele Toniutto

                  Margherita Randazzo

 

A tutte e a tutti: in bocca al lupo!!!

 ……………………………………………………………………………………………………………

TEAM TREVISO, IN DIECI AGLI ASSOLUTI DI ROVERETO 

 

Nel weekend tricolore in gara anche Riccardo Ganz (400 hs), Alessia Pivato (disco) e Adele Toniutto (giavellotto), tre medagliati della recente rassegna nazionale under 23 di Grosseto. Intanto la squadra maschile ottiene già il lasciapassare per la finale bronzo dei campionati italiani di società 

marini_rieti.jpg

(24.06.2021) A forza 10. Team Treviso è pronto a scendere in pista ai Campionati Italiani Assoluti, in programma da venerdì 25 a domenica 27 giugno a Rovereto (Trento). La spedizione tricolore della società trevigiana comprenderà ben 10 atleti: otto donne e due uomini.

 

Due settimane dopo i Campionati Italiani Juniores e Promesse di Grosseto, nuovo impegno a carattere nazionale per tre atleti del Team Treviso vincitori del bronzo di categoria in Toscana. Lo junior Riccardo Ganz tornerà al via dei 400 ostacoli, gara in cui a Grosseto, con 53”01, ha realizzato lo standard di partecipazione per gli Europei under 20 di Talllinn (15-18 luglio). La junior Alessia Pivato e la promessa Adele Toniutto saranno invece impegnate rispettivamente nel disco e nel giavellotto. Gli obiettivi? Fare esperienza e magari cogliere l’occasione per migliorare ulteriormente i recenti record personali (45.60 per Alessia, 45.56 per Adele).

 

Gli Assoluti di Rovereto rappresenteranno una vetrina importante anche per due delle punte di diamante del Team Treviso, entrambe reduci da qualche problema fisico. La lunghista Eleonora Filippetto, bronzo tricolore indoor, miglioratasi sino a 6.41 lo scorso inverno, manca dalle gare dal meeting di Savona d’inizio stagione, ma è annunciata in recupero di condizione. Elena Marini sarà al via nei 100 ostacoli (14”31 il 17 giugno a Nembro all’esordio stagionale all’aperto), cercando di difendere al meglio lo splendido quinto posto ottenuto nel 2020 agli Assoluti di Padova.

 

Nel lungo, con Filippetto, sarà in pedana anche la junior Daisy Serenissima Melesso, a Grosseto atterrata ad un soffio dai 6 metri (5.98 di record personale). Matteo Bonora, quinto l’anno scorso nei 400 ostacoli, gareggerà questa volta sulle barriere alte (14”79 di record stagionale). L’allieva Francesca Bergamin, la junior Isabella Cherie Bobda, Michela Caon e la già citata Marini formeranno infine un’ambiziosa staffetta 4×100. 

 

Per la società del presidente Massimo Benetello si tratta di una delle spedizioni tricolori più nutrite di sempre: dopo Grosseto, anche Rovereto promette grandi soddisfazioni. 

 

A proposito di soddisfazioni, da segnalare anche l’ottimo comportamento d’insieme del gruppo maschile di Team Treviso che nelle gare di qualificazione per i campionati italiani assoluti di società, in corso dall’inizio della primavera, ha già superato i 14 mila punti, ottenendo il lasciapassare (13.700 punti) per la finale tricolore bronzo.   

 

-Nella foto allegata: l’ostacolista Elena Marini    

…………………………………………………………………………………………………………..

TREVISATLETICA IN PISTA AI TRICOLORI ASSOLUTI     

Otto atleti del club del capoluogo gareggeranno nel weekend a Rovereto: attesa per Tamassia (1500), Ghenda (3000 siepi) e le due staffette femminili  

tamassia_riccardo_outdoor-2019.jpg

Treviso, 24 giugno 2021 Da Grosseto a Rovereto, il passo è breve per Trevisatletica. Archiviati due settimane fa i campionati italiani juniores e promesse, lattenzione del club del capoluogo si sposta ora sugli Assoluti, in programma nel weekend a Rovereto, in Trentino.

Otto gli atleti di Trevisatletica pronti a scendere in pista nella massima rassegna tricolore: lesperienza e la personalità di Riccardo Tamassia e Stefano Ghenda peseranno nelle gare di mezzofondo. Lazzurro cerca gloria nei 1500, gara che gli è particolarmente congeniale (34362 in questa stagione, a 2/100 dal personale del 2019), mentre Ghenda proverà a mettere a frutto i recenti progressi nei 3000 siepi (91801 di record stagionale).

Dopo il quarto posto dei Tricolori promesse nei 400, lastro nascente Samantha Zago guiderà entrambe le staffette femminili di Trevisatletica: la 4×100 sarà completata da Shelomith Lankai France, Greta Masutti ed Erica Pavan, mentre nella 4×400 verranno schierate anche Alice Giuliana Gaspa, la già citata Masutti e Ginevra Vedova, queste ultime due ancora appartenenti alla categoria allieve.

I tempi stagionali di riferimento per Trevisatletica sono 4718 e 35169. La prestazione nella staffetta del miglio colloca il quartetto trevigiano appena fuori dalla top ten italiana dellanno. Ma Zago e compagne non sono paghe.           

-In allegato, foto di Riccardo Tamassia (credito Atl-Eticamente)

 

………………………………………………………………………………………….

……………………………………………………………………………………..